Imm, sempre più internazionale  

Imm Cologne e LivingKitchen hanno accolto complessivamente 150 mila visitatori da 145 Paesi, registrando il proprio record di incidenza estera 

Imm 2019, Koelnmesse
Imm 2019, Koelnmesse

Numeri interessanti quelli del report finale di Imm Cologne e LivingKitchen. La settimana appena conclusa ha decretato la crescente internazionalità della fiera tedesca dedicata all’arredamento. 150 mila persone da 145 Paesi hanno visitato gli stand delle aziende espositrici, con un’incidenza estera del 52%, un risultato mai ottenuto fino a questa edizione.

“Questo risultato sottolinea una volta di più che Colonia è il ‘place to be’ dell’arredamento globale. Nel corso dell’ultima settimana è apparso evidente che qui a Colonia il settore pone le basi per il business dell’anno che ci aspetta”, afferma Gerald Böse, President and Chief Executive Officer di Koelnmesse.

Imm Cologne 2019
Imm Cologne 2019

Si sono registrati incrementi significativi per i visitatori specializzati provenienti da Cina (+23%), Nord America e Canada (+15%) e Sud America, che ha messo a segno da solo un +29%. In Europa invece, tra i singoli Paesi spiccano Grecia (+31%), Irlanda (+30%) e Portogallo (+31%).

I dati ricavati dalle iscrizioni al binomio fieristico mostrano che hanno partecipato alla rassegna rivenditori specializzati e importanti visitatori internazionali del settore dell’arredamento e dell’interior design, molti dei quali appartenenti a catene che figurano nella top 30 mondiale.

Thomas Grothkopp, amministratore dell’Associazione Abitare e Ufficio, sintetizza così le valutazioni del commercio specializzato: “Dal punto di vista commerciale immcologne e LivingKitchen si sono confermate hotspot di ispirazione e contatti commerciali. Hanno risvegliato la voglia di arredare e conferito nuovo slancio al 2019.”