Un nuovo Rinascimento

Seppur si stia avvicinando ai 135 anni di fondazione, Angelo Cappellini mostra uno spirito sempre più rinvigorito: ancora fedele al suo DNA, abbraccia un ammodernamento interno e di stile per uno slancio verso il futuro

Angelo Cappellini, Degas collection
Angelo Cappellini, Degas collection

“Sono entrato in questo settore due anni fa e me ne sono innamorato”. Da questo rapporto di profonda intesa e desiderio di crescere insieme, prende avvio il nuovo corso di Angelo Cappellini: a darne forma, il Direttore Generale Fabio Merli che in poco tempo ha messo in atto una vera e propria ristrutturazione aziendale, dalle fondamenta organizzative alla cornice prettamente creativa e progettuale.
“Per l’azienda abbiamo in mente grandi obiettivi: abbiamo integrato tutte le professionalità più importanti, dal marketing alla direzione artistica, perché il progetto deve obbligatoriamente essere ambizioso e di rilancio, non solo nei numeri, sebbene nel 2019 siano stati molti buoni – racconta Fabio Merli – L’azienda sta transitando da una dimensione familiare a una manageriale, con la volontà di continuare a crescere”.

In quest’ottica l’introduzione dello studio Bestetti Associati nella Direzione Artistica segna di per sé un profondo rinnovamento: con l’obiettivo di “consolidare la storicità dell’azienda, puntando sulle sue specifiche capacità sartoriali e di customizzazione”, lo studio sta dando nuova linfa vitale alla filosofia stilistica denominata “New Classic Interiors” di Angelo Cappellini. Filosofia che coniuga l’antico savoir faire artigianale dell’azienda con un’allure più fresco e moderno.


Un esempio è dato dalla collezione Degas, una proposta per la zona dining che annovera un maestoso e tavolo con piano intarsiato abbinato a eleganti sedute dai toni naturali, i profili delicatamente intagliati e gli schienali in paglia di Vienna. Altresì il tavolo Tassella (che vanta una una nuova versione con piano rotondo e diametro 180cm), sintetizza la rinnovata visione estetica del brand, perfetto compendio di moderna eleganza e alta ebanisteria (data dal pattern geometrico con differenti essenze lignee).

Angelo Cappellini, Buen Retiro livingroom

Il restyling dei prodotti in collezione è pertanto il tema 2020, in attesa delle grandi novità che faranno capolino il prossimo anno, quando Angelo Cappellini taglierà i traguardo dei 135 anni di fondazione. “Sarà un anno veramente importante per noi, pertanto le maggiori novità saranno svelate in concomitanza di tale anniversario – spiega il Direttore Generale – Nel frattempo abbiamo ripensato il 2020, anche a fronte dello spostamento del Salone del Mobile, puntando sulla riorganizzazione interna dell’azienda, sulla formazione attraverso webinar per clienti e agenti, e infine sulla comunicazione, per far sentire non solo la vicinanza ai nostri partner, ma per far percepire il cammino evolutivo che stiamo compiendo e che intende essere sempre più consistente”.
(Quasi) 135 anni e ancora tanta voglia di fare, e dimostrare che il settore luxury non solo è ancora profondamente radicato e vivo, ma che è in grado di stare al passo con i tempi e modellarsi sulle più varie attitudini abitative grazie alle sue peculiarità altamente artigianali e di eccellenza qualitativa.