UGC Vélizy, un mondo di immagini

Frutto di una ricerca sulla verticalità, sui volumi che fluttuano nello spazio e sulla possibilità di ‘camminare in aria’, il cinema multiplex UGC, in Francia, a Vélizy-Villacoublay, diventa l’ingresso del nuovo centro commerciale adiacente

UGC Vélizy, Vélizy-Villacoublay, France
UGC Vélizy, Vélizy-Villacoublay, France
DATA SHEET

Owner: UGC
Main Contractor: Unibail – Rodamco West Field
Interior design: Atelier Architecture Lalo
Lighting: Ambiance LumiËre, Osvaldo Matos
Acoustics: AAB
Furnishings: RBC Mobilier
Bathrooms: Brouillet
Ceilings: D3A
Walls: Filisa / Creative Digitaly
Fabrics: HTI Esprit & Matieres
Photo credits: Michel Denancè

UGC Vélizy, Vélizy-Villacoublay, France

Si tratta di un vero progetto di architettura aerea perché alterna volumi, spazi aperti e 18 sale (per un totale di 3.800 posti) organizzate attorno a un sistema di strade e connessioni sospese. Il progetto, nato dalla matita dello studio parigino Atelier Architecture Lalo, conferma l’interesse degli architetti nella creazione di spazi pubblici, inclinazione che nasce dalla necessità di progettare ‘luoghi di urbanità’ e dal desiderio di condividere il presente in luoghi suggestivi. Unibail-Rodamco-Westfield (gruppo franco-olandese attivo nel settore della gestione immobiliare e colosso mondiale dello shopping e del retail real estate) e UGC incorporano il nuovo UGC Cinè-Citè nel progetto di riqualificazione del centro commerciale e della tranvia. UGC Vélizy 2 si presenta, a chi varca l’ingresso, come una città con facciate, balconi con ringhiere metalliche, due scale mobili scenografiche che collegano i vari livelli, prospettive e volumi sospesi in cemento che accolgono il pubblico prima di entrare nelle sale, consentendo un passaggio graduale tra le passerelle e le sale cinema. Sono spazi cubici e flessibili, dall’aspetto massiccio, pensati come belvedere o come ambienti per organizzare eventi.

UGC Vélizy, Vélizy-Villacoublay, France
UGC Vélizy, Vélizy-Villacoublay, France
UGC Vélizy, Vélizy-Villacoublay, France

I vari cinema interni sono spaziosi e offrono dai 100 ai 450 posti a sedere, con schermi ben proporzionati alle dimensioni delle sale, illuminate con apparecchi a soffitto che si alternano a luci più soft laterali, simili a gocce d’acqua appese alle pareti.

UGC Vélizy, Vélizy-Villacoublay, France
previous arrow
next arrow
Slider

Il multiplex si caratterizza per scelte di architettura sobria, con soffitti che creano interessanti effetti geometrici grazie a pannelli triangolari appesi a diversi livelli. L’illuminazione alterna faretti a raggi di luce bianca che segnano anche i passaggi pedonali aerei. Le casse e le biglietterie in legno sono posizionate sotto le scale e sotto i collegamenti per lasciare spazio al pubblico che può accomodarsi nel foyer centrale dove sedute e tavolini si alternano a strutture in legno simili a piccole scalinate.

Architettura e cinema si incrociano in questo progetto che regala agli spettatori anche due opere d’arte. La prima è un video firmato dall’artista spagnolo Hector Castells Matutano che proietta su uno schermo gigante forme astratte, vibranti e colorate attraverso effetti ottici da lui inventati. La seconda, con due grandi occhi blu da gatto, compare all’improvviso, su un enorme muro di cemento grezzo. ‘The Cat’ è un’opera al neon di Claude Levêque che cattura e accoglie gli amanti della settima arte prima di entrare in sala.