Equus: un nuovo racconto by Sartoria di Terratinta Group

Trame da inseguire con le dita e con gli occhi, geometrie sofisticate, forme architettoniche senza tempo. Dalla fucina creativa di Sartoria nasce Equus: un’articolata – ed evocativa – collezione in gres porcellanato disegnata da Catherine Braconnier

Terratinta, Equus Pavé collection

Giovane ma ormai affermato brand di punta di Terratinta Group, Sartoria prosegue la ricerca di un’originalità essenziale pensata “per chi guarda avanti, per gli audaci, per chi non teme i contrasti”. E affida alla creatività femminile di Catherine Braconnier una nuova linea di rivestimenti in gres porcellanato che attinge al mondo equestre e alla stessa passione della designer per i cavalli: Equus.

La collezione si declina in linee differenti grazie alle potenzialità del materiale ceramico sviluppando una proposta moderna capace di esprimere l’unione perfetta di innovazione urbana e tradizione rurale. Field, Hoof e Pavé: tre linee di superfici, tre modi di interpretare la materia, i pattern e i rilievi in trame da guardare ma soprattutto da sfiorare. Molteplici, invece, le varianti di posa da sperimentare, in un’ampia gamma di colori, texture e finiture.

Equus Field

Equus Field

Equus Hoof

Equus Hoof

Equus Pave

Equus Pavé

previous arrow
next arrow
Slider

Field si struttura in superfici che esibiscono una matericità tridimensionale disciplinata attraverso rilievi paralleli netti, precisi, e più lievi scanalature compenetrate nel corpo della piastrella. Una particolare tecnica di pressatura a secco in stampo personalizzato permette infatti di estrarre il pezzo con righe sottili che incidono il gres creando un dislivello di 6mm. Il motivo esteticamente essenziale e monocromatico di Field permette di elaborare sulle pareti schemi compositivi in 3D estremamente dinamici. La smaltatura artigianale mediante particolari ugelli conferisce una colorazione uniforme, anche all’interno delle piccole scanalature. 

A contraddistinguere Hoof è invece la diversa finitura, lucida e opaca, che interviene nell’effetto tattile e visivo delle piastrelle senza intaccare lo spirito minimalista della composizione. Anche in questo caso gli elementi possono essere accostati secondo combinazioni multiple a disegnare schemi di volta in volta differenti. Nello specifico la modularità riproduce l’astratto motivo di un’ellisse smaltato, o a scelta la sua metà, inscritta in un formato rettangolare. Come Field, Hoof viene creato con una pressatura a secco ma in uno stampo esclusivo di spessore 12 mm e inciso successivamente con un’ellisse di profondità di 7 mm: un dislivello notevole per un prodotto in gres porcellanato. La forma geometrica replica l’impronta dello zoccolo del cavallo per poi essere smaltata e vetrificata a “incastro”, utilizzando il metodo tradizionale a serigrafia tipico delle lavorazioni artigianali in terzo fuoco. 

previous arrow
next arrow
Slider

Equus Pave

La terza linea, Pavé, sceglie la campitura compatta ma una forma geometrica che va oltre i tradizionali formati rettangolari e quadrati, ottenuta mediante pressatura a secco in stampo. Il risultato è un effetto decorativo elegante ma al tempo stesso vivacizzato nella moltiplicazione dei suoi ‘incastri’. Soprattutto se ton sur ton.