Lago in prima linea contro il Coronavirus

Il brand sostiene la Regione Veneto con raccolte fondi e donazioni di tre ventilatori meccanici destinati agli ospedali veneti

Sede Lago

Molte aziende di Design sono scese in campo nella lotta contro l’emergenza Coronavirus che sta mettendo in ginocchio il Paese. Lago è tra queste e ha dato il via a una serie di iniziative benefiche volte ad aiutare chi ha più bisogno, oltre che i propri dipendenti.

L’azienda ha infatti scelto di supportare la Regione Veneto in primis contribuendo alla raccolta fondi indetta da Assindustria Treviso-Padova che in 48 ore ha superato gli 800mila euro. Lago donerà 50mila euro per l’acquisto di tre ventilatori meccanici destinati ai reparti di terapia intensiva e rianimazione degli ospedali veneti.

“Una settimana fa abbiamo chiuso l’azienda per tutelare innanzitutto la salute di tutti i lavoratori – spiega Daniele Lago, CEO & Head of Design di LAGO SpA –. Dopo sette giorni dal lockdown la situazione rimane molto seria ed è per questo motivo che abbiamo deciso di rispondere all’esigenza della Regione Veneto e di donare 50mila euro per acquistare strumentazioni che consentano ai pazienti ricoverati in terapia intensiva di respirare. È questo il momento in cui, indipendentemente dal nostro territorio di appartenenza, dobbiamo metterci l’anima, restando a casa, uniti, per uscirne più forti e consapevoli di prima”.

Non è finita qui. Lago ha riservato ai propri dipendenti di un’assicurazione sanitaria specifica in caso di diagnosi positiva al COVID-19 che prevede un indennizzo economico, la copertura di eventuali trasporti dall’ospedale alla propria abitazione, di follow up sanitario a seguito del ricovero e di supporto per la gestione domestica e di eventuali figli.

L’azienda guidata da Daniele Lago ha dunque operato con azioni concrete volte a mettere al centro, anche e soprattutto in questa occasione, l’individuo e la comunità.
“Un ringraziamento alla LAGO per essere sempre presente quando la comunità veneta ha bisogno – commenta Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto –. È un ulteriore aiuto che riceviamo da questa azienda ed è la dimostrazione di un’impresa vicina al territorio e alla sua gente. Sarà un contributo utile ad attivare ancora rianimazioni e a salvare vite umane”.