La mappa delle aziende tra operatività e sospensioni ai tempi del coronavirus

La nuova parola d’ordine è Smart Working ma non basta. Il mondo del design e soprattutto la sua distribuzione ha bisogno di essere rassicurata sulle operatività delle produzioni e attività commerciali. IFDM ha raccolto e mappato i brand tra chi è completamente operativo e chi no, quali i dipartimenti attivi e quali temporaneamente sospesi

Operatività aziende coronavirus
Operatività aziende coronavirus

Qui di seguito, un report delle aziende italiane e la relativa operatività suddivisa per dipartimenti.  

operativo    non operativo    operatività limitata
COMPANYPRODUCTIONLOGISTICMARKETINGSALESCUSTOMER CARE
Agaperemoveremovecheckcheckcheck
Aliasremoveremovecheckcheckcheck
Angelo Cappelliniremoveremovecheckcheckcheck
Antoniolupiremoveremovecheckcheckcheck
Arperremoveremovecheckcheckcheck
Baxterremoveremovecheckcheckcheck
Biliianiremoveremovecheckcheckcheck
Boffiremoveremovecheckcheckcheck
Bossremoveremovecheckcheckcheck
Cassinaremoveremovecheckcheckcheck
Ceramiche Piemmeremoveremovecheckcheckcheck
Ceramiche Refinremoveremovecheckcheckcheck
Davide Groppiremoveremovecheckcheckcheck
DePadovaremoveremovecheckcheckcheck
Elledueremoveremovecheckcheckcheck
Ethimoremoveremovecheckcheckcheck
Fantoniremoveremovecheckcheckcheck
Fendi Casaremoveremovecheckcheckcheck
Flexalightingremoveremovecheckcheckcheck
Gallotti&Radiceremoveremovecheckcheckcheck
Gebrüder Thonet Viennaremoveremovecheckcheckcheck
Gervasoniremoveremovecheckcheckcheck
Glamoraremoveremovecheckcheckcheck
Giorgettiremoveremovecheckcheckcheck
Giorgio Collectionremoveremovecheckcheckcheck
Gruppo Euromobilremoveremovecheckcheckcheck
Hengeremoveremovecheckcheckcheck
Illulianremoveremovecheckcheckcheck
Itlasremoveremovecheckcheckremove
Jumbo Groupremoveremovecheckcheckcheck
Lagoremoveremovecheckcheckcheck
Living Divaniremoveremovecheckcheckcheck
laCividinaremoveremovecheckcheckcheck
Luceplanremoveremovecheckcheckcheck
Luxury Living Groupremoveremovecheckcheckcheck
Martinelli Luceremoveremovecheckcheckcheck
Meridianiremoveremovecheckcheckcheck
Midjremoveremovecheckcheckcheck
Molteni&C | Dadaremoveremovecheckcheckcheck
Natuzziremoveremovecheckcheckcheck
Nube Italiaremoveremovecheckcheckcheck
Opera Contemporaryremoveremovecheckcheckcheck
Paolo Castelliremoveremovecheckcheckcheck
Pentaremoveremovecheckcheckcheck
Poliformremoveremovecheckcheckcheck
Poltrona Frauremoveremovecheckcheckcheck
Riflessiremoveremovecheckcheckcheck
Rimadesioremoveremovecheckcheckcheck
Riva1920removeremovecheckcheckcheck
Saba Italiaremoveremovecheckcheckcheck
Starpoolremoveremovecheckcheckcheck
Slampremoveremovecheckcheckcheck
Sicisremoveremovecheckcheckcheck
Talentiremoveremovecheckcheckcheck
Tecnoremoveremovecheckcheckcheck
Tubesremoveremovecheckcheckcheck
Turriremoveremovecheckcheckcheck
Very Woodremoveremovecheckcheckcheck
Visionnaireremoveremovecheckcheckcheck
Zanaboniremoveremovecheckcheckcheck
Wall&decòremoveremovecheckcheckcheck
Wallpepperremoveremovecheckcheckcheck

Dati in costante aggiornamento

Come reagiscono le aziende del design Made in Italy durante la fase di emergenza?
In gioco c’è una necessità operativa e al contempo un fattore di sicurezza sanitaria. Per questo motivo le decisioni non posso certamente essere univoche. Saldamente unitaria, però, è la volontà di tutte le aziende del Made in Italy di garantire la massima efficienza – seppur in una fase di limitata e contenuta operatività – e altresì salvaguardare la sicurezza dei propri collaboratori, clienti e partner nel rispetto delle norme di prevenzione emesse dal Governo Italiano.

Una mappatura all’interno della design industry italiana rileva la quotidiana attività ancora in essere per la maggior parte delle aziende, tanto nell’area produttiva quanto nei dipartimenti commerciali e di marketing. Per molti, sono invece questi ultimi ad essere la forza trainante durante questa situazione d’emergenza; attività certamente agevolate dalla modalità Smart Working attivata dalla quasi totalità dei brand, che può usufruire delle tecnologie digitali per annullare distanze fisiche, favorire collaborazioni e interazioni e permettere così di lavorare direttamente da casa.