Alison Henry for Officine Gullo

L'architetto londinese si è innamorata dell'azienda fiorentina di cucine su misura ed è diventata la nuova ambasciatrice del marchio. Alison Henry racconta questo e molto altro a IFDM

Green House by Officine Gullo. Progetto di Alison Henry
Green House by Officine Gullo. Progetto di Alison Henry

Alison Henry, architetto e interior designer di Londra, è la nuova ambasciatrice del marchio Officine Gullo. “Ho scoperto il marchio quando cercavo qualcuno con cui lavorare per sviluppare la cucina di casa mia a Londra e non ho trovato nessuno che potesse creare quello che cercavo: volevo un design che si adattasse in modo specifico allo spazio che stavo creando”. Alison Henry racconta a IFDM il suo ruolo di ambasciatrice del marchio, spiega la cucina di casa sua firmata Officine Gullo, il suo stile interno e i prossimi progetti.

Alison Henry
Alison Henry

Lei è la nuova ambasciatrice del marchio Officine Gullo e collaborerà nei progetti di interior design e nel coordinamento, ci può spiegare nel dettaglio il suo ruolo?
Sono felice di essere la nuova ambasciatrice del marchio Officine Gullo e di collaborare al lavoro di progettazione, è un piacere lavorare con la famiglia e il loro team creativo, insieme a tutti i vari artisti e artigiani, per cercare di creare dei progetti unici su misura che si adattino ai vari spazi e luoghi in tutto il mondo. Credo che le Officine Gullo abbiano un enorme potenziale per espandere la loro abilità artigianale e l’innovazione in altri settori del design, non solo nelle cucine residenziali, ma anche nell’ospitalità e nelle aree commerciali come bar, ristoranti e yacht, con la loro abilità possiamo lavorare con chef professionisti sia commercialmente che in casa.

Green House by Officine Gullo. Progetto di Alison Henry
Green House by Officine Gullo. Progetto di Alison Henry

Come ha scoperto per la prima volta il marchio e cosa le piace di più dei prodotti di Officine Gullo?
Ho scoperto il marchio quando cercavo qualcuno con cui lavorare per sviluppare la mia cucina della casa di Londra e non ho trovato nessuno che potesse creare quello che cercavo. Volevo un design che si adattasse in modo specifico allo spazio che stavo creando. Non volevo limitarmi a lavorare con dimensioni standard o con un sistema modulare, perché volevo creare uno spazio personale che non fosse solo il cuore e l’anima della mia casa, dove potessi avere famiglia e amici, ma anche avere una certa flessibilità nel modo in cui scegliere di intrattenere, formale o informale, nei diversi periodi dell’anno e nelle diverse stagioni. E anche di poter coinvolgere uno chef professionista o tutta la famiglia nella creazione di eventi e ricordi speciali.

Green House by Officine Gullo. Progetto di Alison Henry
Green House by Officine Gullo. Progetto di Alison Henry

Nella sua casa ristrutturata, Villa Georgiana a Belgravia, c’è una Green house con cucina di Officine Gullo. Potrebbe descrivere il progetto?
Il progetto a Belgravia è stato lungo e complicato a causa di pratiche burocratiche per sviluppare l’area aggiuntiva e collegare le proprietà. Una volta stabilito ciò che era possibile, dato che c’erano una serie di limiti: uno in particolare era il platano molto grande nel giardino e anche il mio desiderio di cercare di preservare il vecchio glicine che copriva il retro dell’edificio e la zona della cucina. Una volta concordata la pianificazione, abbiamo dovuto trovare il modo migliore di utilizzare lo spazio per soddisfare le esigenze della famiglia. L’area cucina era molto importante perché è il cuore della casa, quindi ho avuto l’idea di creare una Green house che fosse davvero spinta dal mio desiderio di avere un ambiente dove poter sfuggire al trambusto della città e della vita quotidiana e stare insieme alla fine di ogni giornata, essere circondati dal verde e dalla natura e avere quasi la sensazione di essere in campagna.

Green House by Officine Gullo. Progetto di Alison Henry
Green House by Officine Gullo. Progetto di Alison Henry

Nella vostra villa georgiana avete scelto colori bianchi e materiali preziosi come il marmo Calacatta e i mobili bianchi. Quale atmosfera ed effetto spaziale create con questa tavolozza neutra?
Dato che la mia casa si trova nel cuore di Londra, una città molto trafficata ed emozionante, ho voluto farne il mio santuario e creare un’atmosfera rilassata e tranquilla. Volevo che la luce entrasse nell’edificio da tutti i lati e in particolare con una vista sul giardino segreto. Per questo ho optato per il bianco: pulito ma in contrasto con il verde del giardino.
Ho giocato con le finiture e le texture naturali di marmi, legni, metalli e tessuti, oltre a creare ulteriore contrasto nelle luci e nelle ombre che si creano durante le diverse illuminazioni nei vari momenti della giornata.

Green House by Officine Gullo. Progetto di Alison Henry
Green House by Officine Gullo. Progetto di Alison Henry

I vostri progetti d’interni invocano un senso di grandezza e di eternità. Come si ottiene questa atmosfera?
Credo che il punto di partenza di un progetto di design sia la conoscenza dello spazio e della sua storia, oltre a comprendere lo stile di vita dei clienti/proprietari, in modo da poter davvero creare un design unico per i singoli clienti e le loro esigenze. Credo anche che progettare una volta ma bene sia meglio, quindi preferirei che il cliente avesse le idee chiare prima di iniziare.

Quali sono i suoi progetti futuri come ambasciatore di Officine Gullo nel Regno Unito e a livello internazionale?
Attualmente stiamo cercando una serie di progetti residenziali privati a Londra e fuori città molto diversi tra loro, come per l’uso di materiali come l’ottone e i piani di lavoro in legno piuttosto che il nichel e il marmo. Inoltre, stiamo valutando anche un paio di potenziali progetti contract.

Lei ha curato molti progetti privati residenziali e commerciali a Londra. Com’è il mercato del Regno Unito e di Londra? Qualche effetto Brexit? E cosa desiderano di più i clienti?
Penso che il mercato britannico sia ancora forte nella fascia alta, con molti progetti residenziali privati e grandi ristrutturazioni ancora in corso. La maggior parte dei nostri clienti è internazionale con case anche all’estero. Per quanto riguarda Brexit, non credo che questo abbia alcun effetto sull’interesse per l’artigianato di qualità e la tecnologia innovativa, tuttavia, poiché ci sono molte incognite in questa fase, sarà chiaramente più facile fare un’analisi tra qualche tempo.

Green House by Officine Gullo. Progetto di Alison Henry
Green House by Officine Gullo. Progetto di Alison Henry

Offrite progetti total look, con tanti servizi, dal lavoro architettonico e di decorazione d’interni, all’arredamento su misura realizzato da artigiani selezionati. I clienti hanno sempre più bisogno di una figura unica che si occupi dell’intero progetto e che realizzi i loro sogni?
Credo che la maggior parte dei clienti vorrebbe creare il proprio progetto e realizzare il proprio design personale. Tuttavia molti non hanno la capacità o forse la fiducia, quindi il nostro ruolo è quello di aiutare a capire cosa vogliono i clienti, come verrà utilizzato lo spazio e da chi, poi cercare di interpretare la loro visione.