Iris Ceramica Group punta sulla sostenibilità

Nasce la Fondazione Iris Ceramica Group, un ente no profit con finalità di promozione della salvaguardia ambientale, dello sviluppo e della coesione sociale

Presentazione Fondazione Iris Ceramica Group

“La sostenibilità è una parte fondamentale della nostra strategia e della nostra cultura aziendale; definisce non solo come facciamo le cose, ma chi siamo”.

Con queste parole Federica Minozzi, Amministratore Delegato di Iris Ceramica Group, annuncia la nascita dell’omonima Fondazione. La Holding specializzata in rivestimenti in ceramica tecnica ha presentato il nuovo ente no profit che si occuperà di sensibilizzare imprese e individui ai temi della sostenibilità ambientale e sociale, attraverso la promozione di comportamenti più etici e il sostegno concreto a realtà e progetti volti alla costruzione di nuovi modelli di aggregazione e di benessere per la collettività.

Al centro Federica Minozzi, Amministratore Delegato di Iris Ceramica Group
Al centro Federica Minozzi, Amministratore Delegato di Iris Ceramica Group

“È anche un requisito imprescindibile per salvaguardare il pianeta e la collettività – continua Federica Minozzi nella cornice dell’Accademia Militare di Modena -. La nascita della Fondazione Iris Ceramica Group sancisce pubblicamente il nostro impegno per la costruzione di un futuro sostenibile, sicuro e inclusivo e il nostro primo Bilancio di Sostenibilità è espressione tangibile di questo impegno, un documento trasparente e volontario degli sforzi del Gruppo, ma anche un investimento teso a creare valore duraturo per tutti i nostri stakeholder”.

In occasione del lancio del progetto, Iris Ceramica Group ha reso noto il primo Bilancio di Sostenibilità che testimonia come le attività della Fondazione siano rivolte a offrire un contributo fattivo al raggiungimento dei 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile previsti dall’Agenda ONU 2030.
Non è l’unica iniziativa legata alla sostenibilità a cui l’azienda ha preso parte. Sono già state avviate infatti collaborazioni con organizzazioni come Save the Children, Action Aid e The Nature Conservancy, ma anche l’impegno di Emissioni Zero negli stabilimenti che producono le grandi lastre del Gruppo.