Multicultural flair

Destinazione d’eccezione per l’imminente Salone del Mobile.Milano Shanghai e il migliore Made in Italy, la città è un fibrillare di creatività locale e internazionale

Books above Clouds by Wutopia Lab. Photo © CreatAR Images

Hub multiculturale, caleidoscopio di differenti stili architettonici, ponte ideale con il mondo occidentale. Shanghai è una città dai mille volti e dalle svariate sfaccettature, dove si miscelano le tracce dei gloriosi anni ’30 con i sapori di una tradizione antica, il tutto condito con il tocco dei geni creativi della scena contemporanea. Passeggiare tra i suoi distretti implica lasciarsi contagiare da influssi e sensibilità differenti che all’unisono regalano una nuova espressione della progettualità.

Bund Finance Centre by Foster + Partners & Heatherwick Studio. Photo © Laurian Ghinitoiu

Ci si imbatte nella sconfinata creatività di Wutopia Lab, impegnati in un “urban humble space regeneration plan” a partire dalla cultura e dal lifestyle della città: ultimo capolavoro del duo Yu Ting & Min Erni è la libreria Books above Clouds al 52esimo piano della Shanghai Tower, l’edificio più alto della metropoli. Attraversando il Bund Finance Centre si assiste all’incontro fra pura tradizione e internazionalità d’ampio respiro grazie a un progetto di 420mila mq firmato Foster + PartnersHeatherwick Studio, culminante nell’arts and cultural centre ispirato ai tradizionali teatri cinesi. Tutta l’allure della ‘old Shanghai’ è stata incapsulata da UNStudio nella facciata dello Shopping Center, in uno sfavillante susseguirsi di diamond-shaped panels.

Shopping Center by UNStudio. Photo © Hufton + Crow

Dall’architettura all’interior, non meno creativi si dimostrano i recenti progetti di interni che esaltano le più varie location: il futuristico The Shattered Holiness movie theater firmato da Scale Art Design + CROX with Botta Lai and C.R.LIN; il raffinato quanto purista Bar Lotus progettato da Office AIO o il metropolitano pet store The animal backbone di I.F.S.E. SPACE CREATIVE LAB – tutti in lizza per contest internazionali come The INSIDE World Festival e Dezeen Awards.

The Shattered Holiness by Scale Art Design + CROX with Botta Lai and C.R.LIN. Photo © 2019 Botta Lai
The animal backbone di I.F.S.E. SPACE CREATIVE LAB. Photo © Zheng Shi

In questa cornice prende le mosse uno dei maggiori eventi locali e internazionali che della progettualità ha fatto il suo asset portante e che proprio al ‘genio creativo’ dedica questa edizione. Parliamo del Salone del Mobile.Milano Shanghai (organizzato in collaborazione con FederlegnoArredo Eventi e ICE Agenzia) che fa capolino in città per la sua quinta apparizione (dal 20 al 22 Novembre): proseguendo nella sua mission di ponte culturale e di business tra Italia e Cina, la kermesse conduce ben 128 tra i maggiori brand Made in Italy presso lo Shanghai Exhibition Center, ripartiti tra la categoria Design e xLux; ma dall’edizione ‘madre’ di Milano prende in prestito anche l’installazione DE-SIGNO. The art of Italian design before and after Leonardo, che commemora i 500esimo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci: una narrazione suggestiva che ripercorre l’importanza degli scambi culturali, un tema tanto forte allora quanto ancor più oggi.