Ben essere, ben pensare

99 dipendenti, 3000 realizzazioni in oltre 55 nazioni, 22 Paesi presidiati. Sono i numeri del wellness per Starpool, che da 45 anni, ai piedi delle Dolomiti, mira alla cura armonica di corpo e mente attraverso la realizzazione di ambienti ‘salus per aquam’ dove potersi rigenerare

Nana Princess, Creta

Diventa naturale l’attenzione all’equilibrio psico fisico quando si è circondati da foreste di abete rosso. Una sensibilità innata che Starpool, dal cuore della Val di Fiemme in Trentino Alto-Adige, ha sviluppato con passione specializzandosi nella progettazione e realizzazione di servizi per centri benessere e spa.

Bagni di vapore, di calore e di reazione, saune, lettini relax, docce, piscine, prodotti dryfloat e accessori: tutto autenticamente Made in Italy, studiato, progettato e realizzato negli stabilimenti di Ziano di Fiemme, coerentemente tra anima sartoriale e organizzazione industriale. In oltre 40 anni, è diventato naturale vincere numerosi premi e raggiungere i settori hospitality, contract e navale, oltre a quello residenziale, sempre senza mai perdere di vista tecnologia, innovazione e design.

Tra le realizzazioni più recenti, quelle per Nana Princess di Creta, resort di 112 suite e ville progettato dallo studio italiano Aledolci&C, e per il Cristallo Resort & Spa di Cortina d’Ampezzo, primo mountain resort al mondo a far parte di The Luxury Collection di Marriott International e unico 5 stelle lusso delle Dolomiti.

Entrambi ripercorrono la migliore tradizione termale, fatta di calore, acqua e riposo, vera essenza di ogni Spa Starpool. Ma, mentre la prima vanta l’eccezionalità della social spa, realizzata con la consulenza e i prodotti Starpool per la wet area, insieme a circa dieci diverse tipologie di sistemazione con piscina privata, il secondo fa rivivere un albergo-icona grazie al progetto di restyling dello studio MHZ che ha saputo reinterpretare in chiave contemporanea le antiche tradizioni del benessere: araba e finlandese.

Spicca per il design, Amanyangyun Spa & Wellness Center del Luxury Resort & Hotel, di Shanghai, con i suoi 2800 mq distribuiti all’interno di uno splendido cortile interno, dove compaiono la Sauna Banja Custom rivestita in doghe simmetriche verticali di rovere naturale con effetto spazzolato, il bagno di vapore Steam Bath Air Steam System Plus Custom e la cascata di ghiaccio a soffitto Ice Fall. E ancora, l’area wellness con prodotti Starpool custom per la Gloriette Guesthouse, Soprabolzano, progettata da Noa* Network of architecture. In alta quota, nei rifugi di benessere che fanno tendenza, Starpool mette a disposizione un’attenta progettualità per soddisfare aspettative e esigenze.

Sauna Eclipse by Starpool @ Hotel Christof, Appiano - Photo © Helmuth Rier
Sauna Eclipse by Starpool @ Hotel Christof, Appiano – Photo © Helmuth Rier

A 2.225 metri di altitudine tra la Val Gardena e la Val di Fassa, il Rifugio Salei ospita la nuova area wellness Ski-in/Ski-out sulle piste da sci e un panorama mozzafiato a 360°. Realizzata secondo gli standard più elevati e con tecnologie d’avanguardia, la Spa Starpool si affaccia sul suggestivo massiccio del Sella e cattura tutte le sfumature del tramonto. Tra i fiori all’occhiello dell’azienda c’è, infatti, la sauna panoramica, in simbiosi perfetta con l’ambiente circostante.

SweetSauna SweetSpa Room Montchalet

Il progetto della Almwellness Hotel Pierer in Stiria, Austria, ha richiesto un’intera settimana di studio e progettazione, 2 settimane di realizzazione, 6 collaboratori Starpool coinvolti nel team di lavoro e ben 4 metri cubi di abete e ayous utilizzati. Non solo hotel, però. Clinique La Prairie a Clarens-Montreux, referenza di grande importanza per il settore medicale, è attrezzata con i prodotti della linea Sweet e con una social spa, due vip suite e una dressing room. Mentre, hanno scelto il wellness Starpool anche MSC, Costa Crociere, Virgin Milano e Prime Bologna.