La storia passa per il National

L’hotel sorge all’inizio del ‘900 e conserva arredi dell’epoca (realizzati anche da aziende italiane) e opera d’arte. Abbiamo intervistato il General manager Jesper Franci che ci ha raccontato diversi aneddoti sulla struttra

Hotel National, Mosca
Hotel National, Mosca

202 lussuose stanze ispirate allo stile del 19esimo secolo di 55 suite sono adornate da autentici pezzi di antiquariato coniugate da servizi e comfort ultramoderni, 13 meeting room, fitness centre, il nuovo Italian Restuaurant Piazza Rossa. Questo è ciò che offre lo storico Hotel National.

Nella sua magnificenza, la struttura si erge nel cuore di Mosca, affacciandosi sulla Piazza Rossa e sul Cremlino. Costruito nel 1903 dal noto architetto russo Alexander Ivanov – combinando un’architettura rinascimentale e classica con elementi decorativi moderni – il National è, da oltre un secolo, un punto di riferimento pubblico, politico e culturale, avendo ospitato nel corso della sua storia capi di stato e di governo, diplomatici e uomini d’affari, ufficiali militari, scienziati, scrittori e musicisti.

Nel 2009 il National è entrato a far parte del Luxury Collection by Starwood Hotels & Resorts, “stellato” ensemble che annovera le più notevoli strutture alberghiere (circa 100) ubicate in 30 Paesi del globo.
Abbiamo intervistato il General manager Jesper Franci che ci ha parlato dell’hotel a 360 gradi.

Hotel National, Presidential Suite
Hotel National, Presidential Suite

Come si inserisce questo hotel nel contesto della città di Mosca?
L’hotel National è stato costruito all’inizio del ‘900 e presenta uno stile classico con dettagli contemporanei e distintivi degli anni in cui è sorto.
Si tratta di un gioiello di architettura imperiale che si inserisce armoniosamente nel complesso architettonico della città costituito da opere di epoche diverse. Collega inoltre due strade storiche: Tverskaya e Mokhovaya.

Quale tipo di viaggiatore attrae l’hotel National?
Gli ospiti dell’Hotel National sono per lo più viaggiatori esperti e amanti della cultura. Presentano un gusto per il lusso raffinato e sono spesso collezionisti. Certamente, accogliamo viaggiatori d’affari, turisti che vengono in gruppi e gente del posto, ma hanno in comune la passione per il bello e il ricercato.

Hotel National, Hall
Hotel National, Hall

La sede dell’hotel è un edificio storico: quali modifiche ha subìto la struttura?
La costruzione iniziò nel 1901 e l’hotel e le sue 160 camere aprirono i battenti l’1 gennaio 1903 (oggi l’edificio dispone di 202 camere). Nel 1930 l’enorme mosaico nell’angolo superiore dell’hotel fu sostituito con un’opera d’arte realista socialista di 120 metri quadrati incentrata sulla potenza industriale dell’economia sovietica. Un anno dopo la struttura venne completamente rinnovata per ospitare visitatori stranieri.
È stato ridecorato con arredi e oggetti d’antiquariato provenienti da palazzi russi e tuttora presenti nell’hotel.
Alla fine degli anni ’60 nacque l’Hotel Intourist, una struttura di vetro moderna e imponente costruita adiacente al National. Infine, dal 1991 al 1995, sono stati aggiunti diversi benefit, tra cui una piscina panoramica al settimo piano e molte sale.

Come avete fatto a conciliare l’architettura storica della facciata con gli interni contemporanei?
In effetti tendiamo a mantenere gli autentici interni storici dell’hotel.
Per raggiungere l’equilibrio tra presente e passato utilizziamo arredi classici italiani. Alcune delle nostre suite sono ancora come erano state progettate nel 1903, decorate con pezzi d’antiquariato provenienti da paesi europei, lampadari in vetro di Boemia, mobili antichi e opere d’arte originali e rare tra cui vasi, dipinti e statue

Quali designer hanno allestito gli spazi e scelto gli arredi?
Gli interni che accolgono oggi i nostri ospiti sono stati creati da designer e architetti austriaci. L’architetto F. Ulbing ha progettato arredi in stile art nouveau. Aziende italiane sono state coinvolte nella realizzazione dei mobili, quelle austriache hanno prodotto accessori e arredi in legno e occupandosi anche delle finiture.

Hotel National
Hotel National

La struttura ha recitato un ruolo da protagonista in molti degli eventi storici accaduti a Mosca, come la Rivoluzione d’Ottobre nel 1918. All’interno dell’hotel ci sono elementi che ne valorizzano la storicità?
All’indomani della rivoluzione russa, la capitale fu spostata a Mosca. Dopo la vittoria dei bolscevichi, tutti gli hotel furono nazionalizzati e nel marzo del 1918, l’hotel era diventato la sede del Comitato esecutivo centrale sovietico. Il Cremlino era stato danneggiato durante i combattimenti nell’ottobre del 1917 ed era in riparazione, Lenin si stabilì nella stanza 107 all’Hotel National con sua moglie, Nadezhda Krupskaya.
Questa sala è contrassegnata oggi con una targa d’oro che segnala questo evento.

Quali sono i vantaggi di far parte del gruppo The Luxury Collection di Marriott? Che cosa significa?
The Luxury Collection è un insieme di hotel e resort locali, che si espande continuamente in tutto il mondo. L’appartenenza al marchio consente di rafforzare il riconoscimento a livello globale. Ciò apre anche le porte a milioni di membri di Marriott Bonvoy, il più grande programma di fidelizzazione degli hotel del mondo nato dalla fusione di SPG, Marriott Rewards e Ritz Carlton Rewards. Far parte di The Luxury Collection by Marriott significa far parte di una storia orgogliosa e di una cultura fiorente.