Martino Gamper: vi presento la mia Disco Carbonara

Il designer diverte il pubblico inglese con un'installazione che ricorda le discoteche, una mega facciata in legno recuperato dell'azienda Alpi e tanta musica

Disco Carbonara by Martino Gamper
Disco Carbonara by Martino Gamper

Let’s dance! Martino Gamper, creativo di Merano ma basato a Londra, diverte il pubblico londinese e internazionale con l’installazione Disco Carbonara, dal 14 al 22 settembre nel nuovo quartiere commerciale Coal Drops Yard, nel vibrante King’s Cross, nuovo Design District del Festival.

Disco Carbonara by Martino Gamper

Al centro della piazza una giocosa porta di accesso temporanea invita il pubblico a entrare in una piccola stanza di legno e ascoltare per qualche minuto la musica dance dimenticandosi tutto quello che succede intorno. Come in una e vera e propria discoteca, all’ingresso c’è il buttafuori che fa la selezione e imprime il timbro Disco Carbonara sulla mano. “Ho voluto creare un’installazione gioiosa e che ricordasse i nightclub, come quelli che c’erano in questa zona”, racconta Martino Gamper. “Oggi ci sono sempre meno discoteche, forse perché nessuno vuole rumore vicino casa. Il nome, Carbonara, allude al tipico piatto italiano, volevo un naming un po’ ludico, un po’ italiano, ma allo stesso tempo il termine ricorda il carbone e il lavoro delle miniere”.

Disco Carbonara by Martino Gamper
Disco Carbonara by Martino Gamper

La facciata, lunga 10 metri e alta 8, è caratterizzata da pattern geometrici dinamici e dalle texture variegate: “Non ho creato a priori un motivo al computer, questo movimento di colori e disegni su facciata è dato sovrapponendo in modo casuale gli scarti della lavorazione del legno dell’azienda Alpi, tutti colori diversi mescolati insieme”. Gamper collabora da tempo con l’azienda specializzata nei rivestimenti lignei: “Ci ha fatti conoscere Patrizia Moroso, Alpi è una realtà incredibile, ha tantissimi tipi di legno e di lavorazioni. Insieme abbiamo fatto due anni fa una serie di mobili con l’impiallacciato di Sottsass degli anni Ottanta, mentre per lo scorso Salone abbiamo messo a punto Gamperana, una varietà di legno che prima non esisteva, una mia idea che porta un colore e una venatura particolari. E sul filone di Disco Carbonara stiamo facendo un rivestimento molto sostenibile basato sugli scarti e il recupero del legno non utilizzato da Alpi”. Insomma, stay tuned.

Disco Carbonara by Martino Gamper
Disco Carbonara by Martino Gamper

Disco Carbonara
14 – 22 settembre
Coal Drops Yard
King’s Cross, N1C