Salone del Mobile.Milano Shanghai, la quarta edizione

Presentata all’Ambasciata d’Italia a Pechino, la Fiera, in scena dal 20 al 22 novembre, si è imposta come un evento imperdibile per la comunità del design, dell’architettura e dell’arredo in tutta la Cina

Salone del Mobile.Milano Shanghai. Beijing Press Conference

La Cina rappresenta una grandissima opportunità per le aziende italiane. Mercato in aumento e crescita dell’apprezzamento verso il Made in Italy, fanno sì che il Salone del Mobile.Milano Shanghai sia diventato rapidamente un evento fondamentale nel calendario del design asiatico. L’edizione numero quattro è stata presentata all’Ambasciata d’Italia a Pechino.

La rassegna andrà in scena dal 20 al 22 novembre al SEC (Shanghai Exhibition Center): 125 aziende (un numero che può crescere) occuperanno quasi 8 mila mq netti di superficie espositiva.
Claudio Luti, Presidente del Salone del Mobile, definisce gli obiettivi di questa quarta edizione: “Il Salone del Mobile si prepara a tornare a Shanghai con l’intenzione di dare seguito alla strategia di internazionalizzazione incentrata sulla qualità della proposta espositiva e delle relazioni”.

Salone del Mobile.Milano Shanghai. Beijing Press Conference
Salone del Mobile.Milano Shanghai. Beijing Press Conference

Il successo del Made in Italy in Cina è dovuto alla capacità di unire qualità artigianale alle più moderne tecnologie, prestando attenzione agli aspetti ambientali: “La Cina segna un tasso di crescita che dal 2009 al 2018 ha sfiorato il +500%: i nostri arredi, lampade e complementi sono entrati definitivamente nell’immaginario collettivo del consumatore cinese di fascia medio-alta”, racconta Emanuele Orsini, Presidente Federlegno Arredo Eventi.

La fiera, sin dalla prima edizione, ha visto il sodalizio tra Federlegno Arredo Eventi e ICE, l’agenzia governativa che supporta lo sviluppo economico-commerciale delle imprese italiane all’estero e promuove l’attrazione degli investimenti esteri in Italia.
Proprio il Direttore Tecnico dell’ufficio ICE di Pechino, Amedeo Scarpa, spiega: “L’esportazione di mobili italiani in Cina è aumentata del 13,34%, e ha raggiunto un nuovo picco del valore di 626 milioni di USD nel 2018. Nei primi 3 mesi di quest’anno, in Cina l’importazione dall’Italia rimane in crescita positiva + 0,25%, per un valore di 162 milioni di dollari, nonostante il brusco calo delle importazioni di mobili dai principali paesi di esportazione”.

Salone del Mobile.Milano Shanghai. Beijing Press Conference
Salone del Mobile.Milano Shanghai. Beijing Press Conference

Molte e diverse iniziative arricchiranno la tre giorni dedicata a design, architettura e arredamento. Tra cui momenti culturali di ascolto e confronto grazie alle Master Classes, o il SaloneSatellite Shanghai, lo spazio dedicato ai designer emergenti under 35: i tre migliori progetti realizzati dagli studenti cinesi saranno premiati nell’ambito del SaloneSatellite Shanghai Award e invitati a partecipare all’edizione 2020 del SaloneSatellite a Milano.

Tra le aziende italiane che prendono parte al Salone del Mobile.Milano Shanghai ci sono: Agresti, Angelo Cappellini & C., Antonio Lupi Design, Aran Cucine, Artemide, Calligaris, Clan Milano, Elledue Arredamenti, Ernestomeda, Flexform, Flou, Foscarini, Gianfranco Ferrè Rugs, Giorgetti, Kartell, Lema, Living Divani, Longhi, Minotti, MissoniHome, MisuraEmme, Molteni & C., Moroso, Natuzzi, Opera Contemporary, Penta, Poliform, Porada Arredi, Scavolini, Turri, Visionnaire Home Philosophy, Wall&Deco.