IFFS si prende una pausa

La fiera internazionale del mobile di Singapore non si svolgerà nel 2020, per poi tornare con idee, progetti e spazi rinnovati

Marina Bay Sands, SIngapore
Marina Bay Sands, Singapore

Singapore non ospiterà l’edizione 2020 di IFFS, una delle fiere dedicate al mobile più importanti e interessanti del continente asiatico. Ad annunciarlo Ernie Koh, Presidente dell‘International Furniture Fair Singapore Pte Ltd.

Una scelta volta a facilitare il rinnovamento della manifestazione, che presenterà ai visitatori nuove formule, progetti e spazi: “L’industria globale dell’arredamento sta cambiando rapidamente grazie a nuove tecnologie e nuovi stili di vita che hanno portato nuove sfide e generato differenti opportunità”, spiega Ernie Koh, che poi continua: “L’obiettivo è quello di confermare IFFS come il canale più importante d’Asia, ma per farlo dobbiamo trasformarci”.

La prima edizione di IFFS è stata nel 1981, mentre la 36esima e più recente si è svolta dal 9 al 12 marzo al Convention Center al Marina Bay Sands, spingendo le oltre 400 aziende espositrici a ispirarsi al tema UrbanAsia – The future of urban living.

La fiera è supportata da Asean Furniture Industries Council (AFIC), Design Singapore Council, Enterprise Singapore (ESG), Singapore Exhibition e Convention Bureau.

“Non vediamo l’ora di aggiornarci e tornare con esperienze ancora più coinvolgenti, idee nuove di zecca, convincendo i partecipanti a ripensare al mondo dell’arredo, rendendo l’industria ancora più producenti”, chiosa Ernie Koh.