Le novità di Established&Sons per la casa-ufficio

Scompaiono i confini tra spazio di lavoro e abitazione. E il brand londinese risponde a questa trasformazione con tre novità cross e versatili

Grid, Ronan Erwan Bourellec ©Peter Guenzel
Grid, Ronan Erwan Bourellec ©Peter Guenzel

“L’ambiente di lavoro non riguarda più sale riunioni, sedie operative e scrivanie”, ha dichiarato Sebastian Wrong, Design Director di Established&Sons. “La casa è diventata l’ufficio e l’ufficio è diventato la casa”.

Scompaiono i confini tra spazio di lavoro e abitazione. Così il brand londinese intercetta e risponde a questa trasformazione con tre novità cross e versatili, arredi raffinati e comodi come quelli domestici ma dotati di ogni tecnologia e dettaglio ergonomico per accogliere ogni attività lavorativa. “Gli standard e le aspettative stanno diventando sempre più alti per gli spazi di lavoro”, continua Wrong. “Aziende e privati vogliono abitare uno spazio universale che abbia un alto livello di integrità del design e che includa comfort, flessibilità, informalità e funzionalità”.

Grid, Ronan Erwan Bourellec ©Peter Guenzel
Grid and Lucio Lounge, Ronan Erwan Bourellec ©James Champion

Tra le novità, Grid di Ronan & Erwan Bouroullec, un layout da personalizzare con sedute modulari con cuscinature imbottite, mensole, tavoli e schermi, elementi che possono essere integrati in diversi modi per creare un ambiente giocoso e multifunzionale per riunioni informali, presentazioni, incontri o semplicemente un po’ di relax e intrattenimento; una griglia può essere in colori e finiture diversi e rivestita anche con tessuto fonoassorbente per garantire la privacy e lavorare indisturbati.

Beam by Konstantin Grcic, ©Peter Guenzel
Beam by Konstantin Grcic, ©Peter Guenzel

Di Konstantin Grcic due prodotti che promettono di resistere all’infinito, come il tavolo Beam, nell’altezza standard di 74 centimetri o nella versione da 110 per lavorare in piedi, con ruote per essere spostato facilmente e con piano in rovere, laminato o Fenix, un materiale di rivestimento ad elevate prestazioni, resistente al calore e ai graffi; e il tavolo Kd, una combinazione di componenti industriali e parti in acciaio lavorato.

Infine, la Lucio Lounge progettata da Sebastian Wrong, una seduta che accoglie il corpo, leggera e facile da spostare, in tubolare d’acciaio e con tessuto ispirato ai dipinti di Lucio Fontana: i tagli nel tessuto consentono al rivestimento di abbracciare il telaio saldamente, avvolgendo la struttura del sedile e offrendo un contrasto visivo inaspettato.