Se il panorama urbano diventa responsive

Urban Imprint è la nuova installazione ospitata da A/D/O by MINI a Brooklyn e realizzata da Studio INI. Si indaga in modo interattivo e immersivo la relazione con il contesto urbano

Urban Imprint by Studio INI for A/D/O

È un’esperienza immersiva di relazione con il contesto urbano quella proposta da A/D/O by MINI in collaborazione con Studio INI.
Fondata da MINI come parte della divisione progettuale dell’azienda volta alla scoperta di innovazioni che migliorano la vita urbana, A/D/O per il secondo anno consecutivo apre il suo spazio di Greenpoint, a Brooklyn, in occasione della NYCxDesign, ospitando un’installazione dal forte impatto visivo ed esperienziale.

Urban Imprint by Studio INI

Dopo il successo dell’esposizione interattiva Spirit of the City progettata da United Visual Art del 2018, quest’anno è la volta di Urban Imprint, creazione outdoor site-specific realizzata da Nassia Inglessis, designer ed ingegnere che si muove tra Londra e Atene, fondatrice dello Studio INI; un nome che già spiccava dal catalogo della London Design Biennale dello scorso anno dove aveva presentato l’installazione cinetica DISOBEDIENCE (ΑΝΥΠΑΚΟΗ).

Aderendo al proposito che muove la filosofia di A/D/O, la designer ha indagato il futuro del design nel contesto della vita delle città e del panorama urbano. La sua riflessione è sfociata in un progetto che reimmagina la relazione tra le persone e l’ambiente edificato circostante, permettendo ai visitatori di rimodellare il proprio spazio fisico e architettonico come risultato del loro stesso movimento all’interno dell’opera.

Il fulcro del progetto risiede nel sistema di carrucole (nascosto dalla parete specchiata) che connette i due livelli – soffitto e pavimento – dell’installazione: al passaggio, il pavimento si abbassa mentre simmetricamente il soffitto si alza a creare un’avvolgente cupola: i confini spaziali si ampliano, salgono, arretrano, separano per un’esperienza del tutto personale e dinamica.
L’avvolgente cielo è realizzato con un mix di gomma e cemento, colorato di un distintivo rosso mattone e tagliato a laser per permettere tanto il movimento sinuoso della superficie quanto alla luce naturale di filtrare tra il geometrico pattern.

 

 

«Nelle città siamo così spesso costretti ad adattarci ai limiti fisici di una mappa predefinita – spiega Nassia Inglessis – Qui invece ho voluto esplorare cosa significasse creare una relazione più simbiotica e ‘naturale’ tra noi e l’ambiente costruito. In natura l’uomo stesso è parte di un ecosistema e architetto dello spazio; spazio che prende forma come risultato di una traccia che deriva da tutti gli organismi viventi che lo abitano. L’obiettivo di Urban Imprint è quindi esplorare il potenziale di uno spazio urbano altamente responsive».

Photo credit: Luke Walker for A/D/O

 

Urban Imprint
17 Maggio – 2 Settembre 2019

A/D/O
29 Norman Avenue
Greenpoint Brooklyn, NY 1122