Moroso, musica e design

Lo spazio Moroso di Rosebery Avenue ospita la presentazione inglese delle collezioni Heartbreaker e Precious nate dalla collaborazione con Johannes Torpe

Divano Heartbreaker e seduta Precious by Johannes Torpe, Moroso
Divano Heartbreaker e seduta Precious by Johannes Torpe, Moroso © Joel Matthias Henry

Dopo la presentazione ad aprile al Salone del Mobile.Milano, Moroso coglie l’occasione della Clerkenwell Design Week per far conoscere al pubblico londinese le due nuove collezioni ideate da Johannes Torpe: il divano Heartbreaker e la seduta Precious.

Gli arredi sono stati progettati per il settore hospitality, ma grazie a una versatilità donata dalle linee eleganti e da materiali di qualità riescono ad adattarsi e divenire protagonisti di differenti ambienti. Un approccio inusuale per l’azienda friulana, abituata a sviluppare oggetti di design partendo dal progetto e non necessariamente da una destinazione d’uso.

Johannes Torpe
Johannes Torpe

Il divano Heartbreaker trae ispirazione (anche nel nome) dalla forma di un cuore riproposta nel disegno del bracciolo che rappresenta appunto la metà di un cuore, o un cuore spezzato, che si ricompone nelle combinazioni di divani affiancati.
La base è caratterizzata da un profilo metallico che conferisce leggerezza nonostante l’importante presenza.

The Heartbreaker collection
The Heartbreaker collection

Proprio il profilo metallico rappresenta il fil rouge tra le due collezioni. Tratto distintivo anche delle sedute Precious, disegnate dal designer danese che ha cercato di realizzare un prodotto agile e leggero, ma non fragile.
La forma della sedia, definita da gambe estremamente sottili e vassoietto della seduta, in acciaio verniciato o cromato, ricorda la forma di un sottile anello o di una fede.

Precious chairs
Precious chairs

La serata di presentazione abbraccia diversi rami dell’arte, dal design appunto, fino ad arrivare alla musica grazie alla performance di Peter Adjaye, noto compositore, musicista e DJ londinese, fratello dell’architetto e designer David Adjaye e ideatore insieme a lui della Music for Architecture.