The learning machine

La cultura del progetto sarà al centro di BASE Milano per (dis)imparare e immaginare nuove forme di apprendimento, anche in partnership con Ventura Projects. Novità 2019, il ticket a pagamento

BASE lounge, © Maria Teresa Furnari
BASE lounge, © Maria Teresa Furnari

La necessità di imparare, ma anche dell’opposto dis-imparare, è il filo conduttore delle iniziative attivate per questa Milano Design Week da BASE Milano – progetto culturale promosso da ARCI Milano, Avanzi, esterni, h+, Make a Cube3 con il patrocinio del Comune di Milano – che continua a proporsi alla città come Learning Machine, “un organismo per l’apprendimento e laboratorio di formazione permanente al servizio della città, dei professionisti delle industrie creative e del quartiere, capace di mettere in dialogo comunità creative diverse per assorbire, condividere e ritrasformare reciproci contenuti e contaminazioni in ambiti differenti”.

BASE lounge, © Luca Condorelli
BASE lounge, © Luca Condorelli

Dal 9 al 14 aprile il dialogo e l’interazione avranno come protagonisti designer, pensatori, artisti e innovatori che daranno vita a ‘UNlearn/RE-learn’, un percorso ‘dis-istruttivo’ di scambio, installazioni, talk ed esperienze, condivise tra gli altri da Italo Rota con Marco Cadioli, Salottobuono, Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, Stefano Mirti e Super – Scuola Superiore d’Arte Applicata del Castello Sforzesco. L’obiettivo sarà quello di indagare e immaginare nuovi processi, luoghi e forme dell’apprendimento per mettere in discussione gli schemi del presente e ridisegnare un futuro in cui il settore culturale e creativo sia motore di innovazione.

Officina BASE, © Giuseppe Martella
Officina BASE, © Giuseppe Martella

Oltre che discuterne, sarà inoltre possibile ‘praticare’ il design insieme con designer e artigiani nei workshop organizzati per tutta la settimana all’interno di officinaBASE secondo un approccio Learning by doing. Fra questi, “La cultura del fare with local companies and communities” organizzata con Unirsm Design | Università degli Studi della Repubblica di San Marino, Institut Industrial Design Basel, Hochschule für Gestaltung und Kunst | Fachhochschule Nordwestschweiz e con il sostegno dell’Ambasciata di Svizzera in Italia e dell’Ambasciata di San Marino. L’officina, coordinata da Alfred von Escher e Raffaella Guidobono, offre nei suoi 200 m2 8 postazioni totali, di qui 2 dedicate alla lavorazione del ferro, 4 alla lavorazione del legno e 2 postazioni open da adattare alle esigenze di progetto.

Nuova quest’anno la partnership con Ventura Projects, in sintonia con concetti chiave per la cultura del progetto quali esperimento, innovazione, futuro. Lo spazio espositivo di 3.500 metri quadrati sui due piani di BASE Milano sarà la sede di Ventura Future e delle sue ‘Design Stories’, incentrate sui temi della tecnologia, del food design, del biodesign della ricerca accademica presentate da 80 espositori, fra i quali Isabelle Sanchez Jacques, SOM tales of perfume, Studio Schneemann, Mash.
T Design Studio, Poliarte ALS Design Academy India, Institute of Industrial Design Svizzera, Central Saint Martins UK, UMPRUM Repubblica Ceca, University of Iowa 3D Design Program, Design School Kolding Danimarca, e dall’iniziativa Future (H)ear(T): 7 Dutch design visions for a liveble earth.

Portineria BASE, © Serena Eller
Portineria BASE, © Serena Eller

Il progetto espositivo coinvolgerà anche casaBASE, l’ostello di design/residenza d’artista aperta tutto l’anno, che diventerà la foresteria di alcuni dei designer partecipanti e il luogo dove potranno lavorare, esporre e raccontare i propri progetti al pubblico. Sempre in collaborazione con Ventura Projects, la portineria di BASE diventerà un vero e proprio ‘confessionale’ dedicato al design, dove ci si potrà confrontare con alcuni ‘sacerdoti’ d’eccezione scelti tra le personalità più influenti del settore su temi quali urban solution, manifattura 4.0 e il rapporto tra designer e industria. I confessionali di Design Confession saranno realizzati da officinaBASE in collaborazione con l’Officina Grafica di Super – Scuola Superiore d’Arte Applicata del Castello Sforzesco.

Casa BASE, © Serena Eller
Casa BASE, © Serena Eller

Ulteriore novità di questa Design Week 2019 la decisione di introdurre un ingresso a pagamento a 5 euro con validità per l’intero periodo, anche acquistabili online a partire dal 25 febbraio 2019.

Casa BASE, © Serena Eller
Casa BASE, © Serena Eller

BASE Milano
Via Bergognone 34 / Via Tortona 54

Orari apertura
Martedì 9 aprile: 9.30 – 20.00
Mercoledì 10 aprile: 9.30 – 22.00
Giovedì 11 aprile: 9.30 – 20.00
Venerdì 12 aprile: 9.30 – 20.00
Sabato 13 aprile: 9.30 – 20.00
Domenica 14 aprile: 9.30 – 18.00

Le serate proseguono con un programma musicale a cura di BASE Milano.