White solo di nome

Billiani partecipa alla Stockholm Design Week e anima lo stand con la seduta White che si ispira al design nordico degli anni Sessanta

White by Harri Koskinen
White by Harri Koskinen

Billiani celebra la Scandinavia. E lo fa a modo suo, cioè accostando colori più esuberanti al legno naturale, sbiancato, o laccato in colori più imparziali. L’azienda partecipa alla settimana svedese dedicata al design con arredi che vogliono omaggiare la penisola scandinava realizzati in legno, in particolar modo in frassino.

White by Harri Koskinen
White by Harri Koskinen

La vera protagonista dello stand presente alla Stockholm Furniture & Light Fair è White, seduta che si ispira al design nordico degli anni Sessanta, firmata dal designer finlandese Harri Koskinen.
La sedia è caratterizzata dallo spessore, 4 cm nel caso della gamba, che la presenta come un prodotto statuario comodo, pratico e rassicurante.
Il nome è un riferimento al candore del frassino naturale con cui è realizzata, nella versione sedia impilabile e poltroncina, entrambe disponibili anche con imbottitura applicata direttamente sopra al sedile in legno.
White, ma non solo. Infatti, la seduta è presente in varie colorazioni.

Appendiabiti Tango by Timo Ripatti
Appendiabiti Tango by Timo Ripatti

Tra gli altri arredi di Billiani spiccano l’appendiabiti Tango, disegnato dal designer finlandese Timo Ripatti; Layer, una poltroncina in legno di frassino, tinto o laccato, disegnata dal designer tedesco Michael Geldmacher; e Lilliput, tavolini da caffè di statura marcatamente bassa, realizzati in massello di frassino tinto o laccato, progettati da Studioventotto.

Layer by Michael Geldmacher
Layer by Michael Geldmacher
Lilliput by Studioventotto
Lilliput by Studioventotto