Stoccolma sulla scena creativa

Architettura, design, arte, cultura: le forme della creatività trovano terreno fertile a Stoccolma in una rinnovata riqualificazione della città e una più che esuberante manifestazione del suo spirito progettuale

Slussen, Stockholm
Slussen by Foster + Partners

Il soggetto non può che essere la città di Stoccolma; il verbo principale, l’ausiliare essere. Uno status che scaturisce dal carattere versatile e vivace che la capitale nordica sta manifestando con rinnovata energia. Uno slancio che abbraccia la sfera creativa, culturale, architettonica, progettuale; che coinvolge nomi del panorama internazionale; che eleva la città modello e ispirazione per un design sostenibile.
Interi quartieri stanno subendo una profonda trasformazione, nel rispetto della storicità locale ma strizzando l’occhio alle più innovative soluzioni architettoniche, senza trascurare l’enorme la valorizzazione del verde e del lato naturalistico, che è must imprescindibile.

Slussen, Stockholm
Slussen by Foster+Partners

Cantiere già in funzione da tempo, l’interporto Slussen è oggetto di una delle maggiori riqualificazioni urbane della città, su progetto dello studio Foster+Partners. Un altro angolo storico è stato ripensato, questa volta dallo studio Herzog & de Meuron il cui progetto della Gasklockan tower (alta 90 metri) sostituirà un vecchio gasdotto datato 1930. Seguono poi gli spettacolari complessi residenziali di OMA, che con Norra Tornen omaggia l’architettura Brutalista (che secondo il critico Reyner Banham è nata proprio in Svezia) e BIG con 79&Park, una ‘collina’ di legno che si integra nel verde circostante. Su questa stessa scia si inserisce il progetto dello studio Anders Berensson Architects selezionato per dare nuova vita al distretto di Masthamnen, per il quale ha ideato un “parco” di soli grattacieli realizzati in legno.

Al lato più ‘architetturale’, non manca la proposta artistica (ha perfino riaperto da dopo il Nationalmuseum) e più prettamente di design, perfettamente tangibile in occasione della Stockholm Design Week (4-10 Febbraio) e il suo evento clou, la Stockholm Furniture & Light Fair (5-9 Febbraio). Alla kermesse non mancherà il tradizionale parterre di espositori di arredo e illuminazione internazionali, tra installazioni (come il Greenhouse Bar and Cafè firmato dal duo Thau & Kallio) e mostre (dalla collettiva Greenhouse all’esposizione NM & A New Collection), all’installazione per la Entrance Hall creata dai Guest of Honour 2019, Neri&Hu.

Photo Credits: Courtesy of Foster + Partners