LivingKitchen, tra conferme e novità

Torna la fiera biennale dedicata alle cucine: 200 espositori internazionali animeranno la rassegna, mentre sono previsti oltre 150mila visitatori. Tra le nuove curiosità ci sarà Foodmarket

LivingKitchen 2017
LivingKitchen 2017

Dal 14 al 20 gennaio, in concomitanza con IMM Cologne 2019, il centro fieristico di Koelnmesse accoglie LivingKitchen, la fiera dedicata alle cucine che si rivolge sia al mondo dei professionisti che ai clienti finali. I numeri rendono benissimo l’idea dell’importanza della kermesse: 200 espositori da oltre 20 Paesi in una superficie di 270mila mq e più di 150mila visitatori previsti.

Gli organizzatori ambiscono a far diventare LivingKitchen l’esposizione dedicata alla cucina più internazionale del mondo e a stimolare la rete di vendita sia nei principali mercati di esportazione che in Germania creando nel contempo nuovi canali di distribuzione.
Per fare ciò molte novità, come FoodMarket che sarà posto al centro tra i tre padiglioni del salone adibiti a offrire una visione a 360° del lifestyle in cucina: Future Technology, Future Design e Future FoodStyles. Si tratta di un ambiente che favorisce la discussione e che dà la possibilità di acquistare i prodotti.

LivingKitchen non vuole presentarsi come mera esposizione di cucine, elettrodomestici e accessori, seppur presentati nel contesto di una rassegna dedicata a tutte le sfumature dell’arredamento, ma punta al lato emozionale, proponendo momenti informativi, eventi e grandi show dedicati alla cucina. Ispirazione e innovazione le parole d’ordine per le ultime novità di prodotto e per le tendenze 2019 di colori e materiali.

Show cooking LivingKitchen 2017
Show cooking LivingKitchen 2017

Rispetto al 2015, partecipazione di aziende non tedesche si attesta intorno al 15%. Sessanta le new entry tra gli espositori, tra cui Lube, Driade, Nobili, Gessi, Infinity, Surface e Zampieri, che affiancheranno marchi già presenti in passato a Colonia, come Aran Cucine.