Still life contemporaneo

Solo gli elementi che servono, non uno di più non uno di meno. Nei lavori di Elisa Ossino Studio va in scena la misura. Elogiata da un linguaggio immateriale che utilizza luce e spazio

Elisa Ossino
Elisa Ossino

Che si tratti di art direction, styling, prodotto o interior, il progetto di Elisa Ossino e del suo team – 7 persone a cui si aggiungono altri collaboratori quando necessari – è mentalmente articolato, esteticamente sofisticato. Mai banale. Il procedimento creativo passa al setaccio la minuzia, procede per sottrazione, sino ad ottenere una pulizia formale sempre stupefacente. Con lo spazio come alleato, la coerenza come arma e uno spiccato talento creativo quale bandiera, l’intenso senso scenografico che ne esce varca il confine del metafisico e porta con sé una forza che ne rende riconoscibile la firma.
Botta e risposta con Elisa Ossino.

AMINI SHOWROOM, Via Borgogna 19, Milano, progetto Elisa Ossino Studio, Ph F2 Fotografia

I suoi lavori sono molto vicini ad opere d’arte.
Conduco da tempo una ricerca di astrazione degli spazi, credo sia importante liberarli da un’eccessiva sovrapposizione di oggetti. Amo costruire ambienti estremamente rarefatti, ma caratterizzati da segni forti in cui la luce dialoga con lo spazio.

Porro Enigmi Collection Discontinuo e Platonico, by Elisa Ossino
Porro Enigmi Collection Discontinuo e Platonico, by Elisa Ossino

In relazione a questo, che ruolo ha l’oggetto con lo spazio che occupa?
L’oggetto è componente fondamentale dello spazio e ne diventa parte integrante, per me è difficile separare questi elementi, entrambi determinano la costruzione del progetto.

Da cosa trae ispirazione?
Sicuramente dal mondo dell’arte, dell’architettura, del design, della fotografia, della moda, in un continuo dialogo tra presente e passato, ma anche dalla geometria e dalla natura.

Qual è il cardine delle tipologie così diversificate che tratta?
L’amore per il progetto, in tutte le possibili scale e in diverse forme, dall’oggetto, allo spazio all’immagine. Credo che per un progettista sia molto interessante poter passare attraverso questi diversi mondi.

Lampada Elementi, De Padova, design Elisa Ossino Studio, Ph Tommaso Sartori

Come una tela per il pittore: da cosa parte?
Dipende dal tipo di progetto, il luogo in cui è ambientato è sicuramente un punto di partenza importante per definire un mood e una scelta di materiali, poi si aggiungono altri contenuti.

Erei Collection, De Padova, design Elisa Ossino Studio, Ph Tommaso Sartori
Erei Collection, De Padova, design Elisa Ossino Studio, Ph Tommaso Sartori

Come su una tavolozza di colori: che quantità di pennellate dà a simmetria, proporzione, effetto stupore?
Proporzione e composizione sono molto importanti in tutti i progetti: sia per i progetti di interni, che per la costruzione di un’immagine o per il disegno di un oggetto. La ricerca di elementi inaspettati rende il progetto più interessante.

Cosa racconta dietro i suoi still life?
Piccoli mondi sospesi.

In che modo tiene in equilibrio estetica e funzione?
Cercando di prestare sempre grande attenzione ad entrambe, il rapporto tra forma e funzione è un tema delicato, ma con uno sguardo in più all’estetica quando è possibile.

Collezione Proiezioni, tavoli e tavolini, Salvatori, design Elisa Ossino Studio, Ph Germano Borrelli

Riesce a conciliare creatività artistica e necessità aziendale?
La richiesta aziendale è sempre il punto di partenza, cerchiamo di farlo diventare anche un punto di forza, lavoriamo molto sull’identità aziendale per valorizzarla il più possibile, cercando di costruire sempre un racconto molto mirato.

Kitchen Sanwa, design Elisa Ossino Studio, Ph Giuseppe De Francesco

Tre parole per definire il suo lavoro.
Astrazione, leggerezza, eleganza. Sono le prime che mi vengono in mente.

Cosa le piacerebbe realizzare che non ha ancora fatto?
Un ristorante, se qualcuno fosse interessato lo preghiamo di contattarci.

Kitchen Sanwa, design Elisa Ossino Studio, Ph Giuseppe De Francesco

Un progetto al quale tiene, che esprime più di altri la sua personalità.
Salvatori Apartment che include due importanti artwork site specific, il progetto di una cucina con intarsi, diversi pezzi di design disegnati per l’azienda, direi che è sicuramente il progetto che meglio rappresenta la versatilità e l’eclettismo dello studio.

A cosa sta lavorando?
A diversi interessanti progetti di interior, alcuni allestimenti di hotel, progetti di styling, progetti di design e tanto altro…

Porro Enigmi Collection, Sospeso, by Elisa Ossino
Porro Enigmi Collection, Sospeso, by Elisa Ossino