Sinergie elettive

Dal retail al contract, lo sviluppo di Living Divani in territorio cinese trova molteplici capacità espressive, esattamente quanto la sua varietà stilistica che trova perfetta integrazione in questa cultura antica e nei suoi valori abitativi

Living Divani Floyd
Living Divani Floyd

Una questione di affinità stilistica, ma non solo. Alle spalle della sinergia tra Living Divani e il mercato cinese c’è una comune sensibilità per la concezione dell’arredo – e più in generale – della casa, che permette a questi due interlocutori di parlare il medesimo linguaggio.
Una cifra progettuale costruita sui valori di discrezione, neutralità, altissima qualità dei dettagli (ovvero i tratti che disegnano le collezioni Living Divani) trova declinazione in un concept abitativo che pone al centro la persona, intesa nella sua prospettiva sociale, collettiva, relazionale, quindi in primis familiare. Su questi cardini si sviluppa il rapporto tra la Cina e il brand Made in Italy che – forte della sua vocazione internazionale che gli permette di raggiungere l’85% del fatturato all’estero – trova proprio in Oriente le maggiori opportunità di crescita.

Living Divani, Lipp Bed
Living Divani, Lipp Bed

Giappone, Corea del Sud, Singapore, Hong Kong, Hanoi, Ho Chi Minh, Manila, Giacarta, Bangkok e Taiwan le mete dove l’azienda ha già trovato stabile ubicazione; Pechino, Shanghai, Shenzhen (presso il nuovo Art Design Center) e Xiamen le più recenti conquiste, senza tralasciare Hangzhou, Chengdu, Zhang Jia Gang e Guangzhou, che saranno invece le prossime destinazioni.

«Per la sua vastità, la Cina rappresenta un terreno ricco di potenzialità per le aziende dell’arredo, ma complesso da gestire – spiega Carola Bestetti, Head of marketing and communication dell’azienda – Per questo motivo la nostra strategia di rafforzamento nell’area asiatica punta a stringere delle partnership con rivenditori selezionati, capaci di veicolare non solo il nostro prodotto, ma soprattutto lo stile di vita e la cultura del design italiano».

Living Divani, Notes table
Living Divani, Notes table

Seppur il retail rappresenti il primo canale di accesso al mercato, attraverso nuovi brand spaces o possibili monobrand, il settore contract non viene meno: di recente realizzazione è il progetto hospitality del The Middle House Hotel, realizzato a Shanghai in collaborazione e su progetto di Lissoni Architettura: una perfetta miscela di sapore locale ed estetica moderna, espressione compiuta del lifestyle Living Divani perfettamente integrato nel ricco patrimonio di tradizioni e cultura cinese. Da tale commistione prende vita la nuova proposta del brand al Salone del Mobile.Milano Shanghai (dove l’azienda partecipa fin dalla prima edizione): la nuova versione del tavolo Notes, firmato Massimo Mariani, che Living Divani dedica a questa cultura dalla storia millenaria. Il piano in castagno si arricchisce di un vassoio centrale girevole Lazy Susan in marmo sahara noir; una variante funzionale che riporta al centro del vivere il valore della convivialità.