La versatilità espressiva di Jumbo Group

Stile, progetti, trade. Moreno Brambilla e Livio Ballabio raccontano l’evoluzione della società in rapporto ai cambiamenti del mercato russo

Jumbo Collection, Shinto TV
Jumbo Collection, madia Shinto

Solida presenza quella del Gruppo Jumbo nel territorio moscovita, a partire dalla kermesse gemella del Salone del Mobile.Milano. All’edizione 2018 l’azienda partecipa infatti con i quattro brand Jumbo Collection, Roberto Cavalli Home Interiors, Gianfranco Ferré Home, Etro Home Interiors.

Una conferma, questa, dell’importanza che tutt’oggi il mercato riveste per il Gruppo, nonostante l’andamento economico del Paese (“in primis i noti fattori di sanzioni ed embarghi”) abbia richiesto un differente approccio al mercato: “Si sono notevolmente ridotti i rapporti diretti con gli showroom monobrand e multibrand che in passato ci permettevano di essere presenti in moltissime città, non solo a Mosca ma anche nelle regioni russe”, ha dichiarato il Chairman & CEO Moreno Brambilla.

Chairman & CEO Moreno Brambilla
Chairman & CEO Moreno Brambilla

Se il trade ha generato difficoltà, ha al contempo favorito e rafforzato i rapporti con gli studi di architettura e interior design: “Molto intelligentemente ci permettono di seguire i loro clienti direttamente, facendo sì che si crei una totale fiducia tra il nostro IDS (Interior Design Service) e l’utente finale, dandoci la possibilità di fornire un servizio a 360° – prosegue il CEO – Questo nuovo scenario ci ha portato ad avere tempistiche più lunghe nella chiusura dei vari progetti, ma allo stesso tempo ci ha permesso di acquisire commesse più consistenti, a volte riuscendo anche ad ottenere la fornitura chiavi in mano di ville e appartamenti. In questa nuova ottica, abbiamo continuato a coltivare la collaborazione con i nostri partners storici, che negli anni ci hanno permesso di avere sempre degli spazi espositivi dedicati ai nostri brand”.

Lo spirito creativo del Gruppo si è parallelamente evoluto verso linee più contemporanee e pulite in termini formali, come spiega il Partner & Creative Director di Jumbo Group Livio Ballabio: “Il cambiamento riguarda tutti i brand, sia quelli fashion che Jumbo Collection, il nostro marchio più classico. Un discorso a parte lo merita invece JCP, il nostro brand più sperimentale che ci permette di spaziare nel mondo del design in maniera alternativa e differenziata rispetto a ciò che oggi con il termine design viene normalmente riconosciuto”.

Qui di seguito, una panoramica dei prodotti di Jumbo Group presenti alla kermesse di Mosca: