Pechino punta sulla qualità

La città con tre millenni di storia punta a diventare la capitale cinese anche del design: dal 20 al 23 settembre è andata in scena la prima Design China Beijing

Paolo Bleve, fondatore e publisher IFDM

Pechino è una città ambiziosa. La metropoli vuole diventare la capitale cinese del design e, sulla scia dell’incredibile crescita di Design Shanghai organizzata anch’essa da Media10, ha dato vita dal 20 al 25 settembre all’edizione inaugurale della Design China Beijing. Il National Agricultural Exhibition Center ha ospitato l’esposizione con una selezione di prodotti di alta qualità di arredo, illuminazioni, tessuti, accessori, materiali e installazioni derivanti da più di 80 marchi. Le opere sono state suddivise in tre categorie: design contemporaneo, classico e luxury.

Editor-in-chief Regional Book China Johannes Neubacher, e Norzihan Aziz, Head of ColorWorks Design Centre di Singapore
Editor-in-chief Regional Book China Johannes Neubacher, e Norzihan Aziz, Head of ColorWorks Design Centre di Singapore

La kermesse ha offerto la possibilità a media, design influencer, buyers e leader dell’industria di confrontarsi sul tema “Inspiration, Nature, Craft and Technology”. Proprio i talk hanno riscosso notevole successo e suscitato ampio interesse. IFDM non poteva mancare a questo appuntamento. La collaborazione con ColorWorks®, business unit di Clariant, è stata tema principale di “Aesthetics”, che ha fornito in anteprime le nuove tendenze del colore. Il design talk è stato tenuto dal fondatore e publisher Paolo Bleve, dall’editor-in-chief del Regional Book China Johannes Neubacher e da Norzihan Aziz, Head of ColorWorks Design Centre di Singapore.

Pavilion M&O a WF Central

La Beijing Design week ha inoltre inaugurato il centro commerciale WF Central, dando seguito alla collaborazione con Maison&Objet. Aperto dal 16 settembre al 18 novembre, il padiglione vede esposti i progetti dei 5 Designer of the Year Maison&Objet: Philippe Nigro, Eugeni Quitllet, Tom Dixon, Nendo, André Fu. Anche le aziende italiane come Seletti e Magis hanno preso parte alla rassegna.