Hostys Connect, il B2B perfetto per l’hospitality che cambia

La terza tappa di Hostys Connect si terrà a novembre a Sintra in Portogallo: sono bastate le due edizioni precedenti per posizionare questo networking B2B in una fascia privilegiata del mercato dell’hospitality e consolidarne il prestigio e la capacità di corrispondere alle aspettative sempre più raffinate del mondo dei progettisti e dei manager del settore. IFDM ha chiesto a Yumna Chabrol – Presidente di Hostys – come si arriva a occupare e a mantenere alto il livello dell’evento

Nel mondo dell’ospitalità la ricerca del contatto giusto è ormai la missione più importante per tutte le aziende, i B2B Networking sono numerosi, in cosa si distingue Hostys?
Jenny Bachelot, la mia partner in questa avventura, e io abbiamo scelto di posizionare Hostys Connect esclusivamente nel segmento del lusso. Uno dei motivi principali che attira contatti di qualità è l’eccellente reputazione che i partecipanti hanno conferito al nostro evento. Daremo sempre la priorità a quei contatti che hanno in corso progetti importanti ed esclusivi ancora da definire e che cercano fornitori che possono realizzare set esclusivi

Il fornitore di qualità è fondamentale per arricchire la catena della progettazione: come scegliete le aziende da coinvolgere a Hostys? Vi siete create una bussola dei prodotti più richiesti o qualcosa di simile?
Hostys ospita fornitori che coprono un ampio spettro di merceologie, per offrire il panel più interessante e completo possibile ai suoi partecipanti. Qualità, raffinatezza ed etica sono essenziali quando operiamo le scelte. Il nostro processo di selezione e i nostri criteri sono molto severi. La nostra preferenza andrà ai fornitori che possono fare la differenza in un progetto e offrire nuove tecniche e le loro accertate competenze. Il nostro obiettivo è selezionare e far conoscere nuovi fornitori, magari anche poco conosciuti.

Le catene alberghiere spesso si appoggiano a progettisti esterni, eppure molte di loro partecipano a Hostys: quali sono le loro motivazioni e quali risposte trovano a Hostys?
All’interno delle catene alberghiere ci rivolgiamo ai responsabili dei dipartimenti di progettazione, capo di FF & E e servizi tecnici. L’innovazione è la chiave di un progetto: sono sempre alla ricerca di nuovi fornitori e nuovi interior designer.

business meeting salle berlin edition 2017
business meeting salle berlin edition 2017

Interior designer, buyer e developer: qual è la strategia di Hostys per amalgamare questi tre mondi del mondo project che spesso hanno esigenze differenti?
Uno dei valori aggiunti di Hostys Connect è quello di incontrare tutti i player della catena che compone il processo decisionale e tutti interagiscono durante l’evento. È essenziale avere una visione d’insieme di ciò che determina il successo di un progetto.

Rimaniamo sul tema buyer, lo scorso hanno avete promosso un dibattito con tre ospiti molto differenti tra di loro, due dei quali provenienti dal mondo finanziario. Come si inserisce il mondo degli investimenti in un contesto come quello di Hostys?
Trovo sempre gli aspetti più attraenti e interessanti quando visito un boutique hotel o una struttura indipendente dove il proprietario o l’investitore è intervento personalmente nel processo progettuale e nella scelta dei fornitori. La nostra selezione andrà verso profile con queste caratteristiche.

La prossima edizione di Hostys atterra in Portogallo, potete anticipare qualche novità ai lettori di IFDM?
L’edizione 2018 presenterà una nuova e ricca selezione di fornitori e artigiani con abilità eccezionali e alcuni di loro hanno lavorato a progetti tra i più spettacolari nel mondo dell’hospitality. L’80% dei buyer e degli specifiers è stato rinnovato rispetto all’edizione 2017: nessun altro evento B2B può vantare un dato così importante. I nostri fornitori sono stati molto fedeli con noi e il nostro impegno è di portare loro nuovi contatti ogni anno.

Hostys Connect – 25/27 novembre 2018 – Penha Longa Ritz Carlton Resort