Esprit sphérique

Interni imbevuti di rosa royal, un disco di acqua e acciaio, dodici archi che si estendono dal soffitto alle pareti. Snøhetta firma a Londra il nuovo tempio di bellezza Aesop, dove si ritrovano ‘coordinate’ identità, immagine ed essenza

I linguaggi della comunicazione commerciale si affidano in generale a molte e variabili combinazioni di elementi e a una sempre più creativa interazione tra valore del brand e qualità progettuali degli spazi espositivi. La strategia di Aesop, marchio cosmetico australiano per la cura del corpo, ribadisce in ogni suo punto vendita forme inedite di coinvolgimento con i potenziali clienti considerando, di volta in volta, il contesto inscindibile dall’operazione commerciale. Nel progetto dello studio norvegese Snøhetta, autore del nuovo negozio londinese posizionato all’angolo della centralissima Duke of York Square, si legge un approccio concettuale dall’elegantissimo esito formale. Un risultato che non urla, esattamente come la politica pubblicitaria del marchio, fedele alla filosofia ‘no noise’, ma in cui affiorano implicitamente la citazione cinematografica che rimanda ai leggendari set dello scenografo Ken Adams nei vecchi film di James Bond, e il tributo all’universo ‘curvo’ di Oscar Niemeyer.

L’impostazione dello spazio è determinata da una colonna preesistente da cui partono dodici grandi nervature ad arco in gesso rosa che si estendono in direzione delle pareti, sfumando delicatamente nell’effetto gradiente. L’illuminazione concorre a enfatizzare l’intensità ascensionale del colore, mentre alla serialità ordinata degli archi viene associato un senso di gerarchia organizzativa, stabilendo separatori visivi all’interno dello spazio.

Partecipa al layout, confermandosi presenza comune a tutti i flagship store Aesop e qui punto focale del progetto di Snøhetta, il lavandino monumentale con base in acciaio inox che avvolge la colonna centrale come un grande specchio d’acqua in grado di riflettere la luce e i colori del soffitto.

I prodotti per la cura della pelle sono disposti intorno ai rubinetti e sulle scaffalature posizionate lungo il perimetro del negozio. Una selezione travolgente ma rigorosa, uniformata nelle distintive boccette marroni con etichetta bicolor, che prende parte al gioco dei contrasti insieme alle pareti rosa texturizzate, al pavimento di cemento spazzolato e alla lucentezza dell’acciaio. A quella natura variabilmente industriale e artigianale che seduce gli amanti del design e della bellezza.

 

credits

Client
Aesop

Location
Londra

Interior design
Snøhetta

Local Architect
Denton Corker Marshall

Furnishings
custom made items and selected pieces of vintage furniture

Lighting Design
Concept Design

Clay Plaster
Clayworks

Photo credits
Paola Pansini