L’impatto di MINI Living Urban Cabin al Los Angeles Design Festival

Nell’immaginario collettivo, gran parte di Los Angeles sarebbe costituita da zone periferiche a bassa densità demografica, piene di spaziose villette unifamiliari. Eppure la realtà è ben diversa. La serie MINI Living Urban Cabin è un esperimento volto a proporre unità abitative all’avanguardia di dimensioni ridotte, soprattutto in grandi metropoli con una costante carenza di appartamenti, come appunto Los Angeles

La terza versione di questo progetto, sponsorizzato dalla casa automobilistica da cui prende il nome, è stata installata lo scorso week-end su una terrazza del complesso residenziale ROW DTLA nella zona downtown di Los Angeles, nell’ambito del L.A. Design Festival. Lo studio di architettura FreelandBuck, con sedi a New York e Los Angeles, ha collaborato con MINI per adattare lo spazio abitativo di questa struttura compatta, rivestita di metallo bianco. Alcuni dettagli sono stati attentamente studiati per rispettare il contesto culturale e architettonico della città.

I motivi stampati applicati sui pannelli in policarbonato conferiscono un tocco allegro, creando giochi di trasparenze e un evidente contrasto con l’ossatura in alluminio del mini-appartamento, che ha una superficie di circa 15 metri quadri. I materiali utilizzati, ampiamente disponibili sul mercato di massa, offrono praticità e opportunità creative. “La struttura si basa su un classico scheletro con montanti in metallo, che però, invece di essere nascosti, vengono moltiplicati: aggiungendo un secondo scheletro in posizione asimmetrica, ma anche inserendo l’immagine di una terza ossatura proiettata su vari livelli” ha spiegato il team in una nota.

Dalle aperture sul soffitto pendono piante vere: un chiaro riferimento al tema “Grow”, nonché uno spunto per riflettere sulla possibilità di integrare l’amore per la natura – aspetto tipico di Los Angeles – nel design abitativo della città. In entrambi i lati della struttura, gli ambienti massimizzano l’efficienza e la flessibilità creativa, con dettagli come il divano-letto che scivola dentro e fuori dalla parete per ottenere più spazio in caso di necessità. Le tonalità del turchese e del rosa riflettono – forse con una certa ironia – l’immagine della città come luogo di eterno ottimismo.

Le prime due versioni di MINI Living Urban Cabin hanno esordito lo scorso autunno al London Design Festival e presso l’A/D/O di Brooklyn, a New York, in collaborazione con alcuni studi di design delle due città. Ulteriori varianti verranno presentate nel corso di quest’anno in altre metropoli.

Photo credits © Laurian Ghinitoiu