Leggerezza e colore nella nuova collezione Armani/Casa

La collezione Armani/Casa 2018, in cui gli spazi prendono vita grazie alla sensibilità estetica di Giorgio Armani, esprime una combinazione raffinata di materiali differenti, colori e grande leggerezza

Arte, design moda…  è una sapiente fusione di linguaggi la collezione 2018 di Armani/Casa che spazia dai mobili e complementi al lighting design, dagli elementi del paesaggio domestico ai tessuti nelle loro mille declinazioni.
Alla base di tutto la leggerezza, visiva e dei materiali, codice dello stile Armani/Casa, che si esprime negli spessori ridotti al minimo e nelle strutture lievi che accentuano il tema del fluttuare. Ma anche l’uso dei colori, che si accostano audacemente a blocchi e i cui toni fondamentali sono rosso, indaco, verde e petrolio.

Una dimensione giocata tra urbano e naturale, che vede protagonista anche la combinazione raffinata di materiali differenti. Come l’abbinamento legno/plexi, novità assoluta, che caratterizza il tavolino Net, ispirato al motivo damier, in cui l’intarsio alterna metacrilato a noce canaletto naturale.

Tavolini Net

Le linee e le proporzioni dei mobili definiscono un concetto di nuova eleganza, valorizzata dai materiali impiegati, come nel divano Nielsen o nella poltroncina Nathalie. E immancabili i ricchi dettagli d’autore, come quelli che definiscono il tavolino componibile Norigami, elemento centrale della collezione, sintesi perfetta di leggerezza, funzionalità e audace accostamento di materiali.

Divano Nielsen
Tavolino Norigami

Attenzione da sempre anche al lighting design, dove lampade di suggestione orientale come Nema, in edizione limitata e realizzata in selenite, filtrano morbidi chiaroscuri.
Tra i materiali ritrovati spicca il vetro di Murano, garantito dal logo Armani/Casa Murano, ma continua anche la collezione Armani/Casa Exclusive Textiles by Rubelli, che vede come elemento centrale il colore, con effetti serici e cangianti che lo rendono vivido e luminoso.