L’energia contagiosa di un’identità liquida

Energia e condivisione alla base del progetto de Il Prisma, ideatore dell’headquarter milanese di Red Bull. Un luogo che si fa espressione del modo di vivere e di lavorare di chi lo abita grazie a un approccio multidisciplinare attento ai fattori percettivo-sensoriali

Il concept è articolato e combina caratteristiche funzionali ed estetiche messe a punto attraverso un processo strategico basato sul branding e sul Redefine Your Habits, esclusiva metodologia dello studio Il Prisma che abilita un macrosistema virtuoso di connessioni tra contenitore, lavoratore, comunità, ambiente, identità aziendale. Ma anche tra idee e sensazioni.

Muta il tradizionale approccio all’architettura, che in questo progetto diventa sociale, in linea con un organigramma liquido, e si imposta su quattro diversi worksetting corrispondenti ai campi in cui l’azienda opera. Quattro lifestyle, quattro mondi sintetizzati da riferimenti iconici, all’interno dei quali si declina il noto e tanto familiare concetto di energia: Energy is night, Energy is adventure, Energy is sport, Energy is take easy. La lattina sprigiona simbolicamente la sua efficacia a supporto del progetto di interior, dispiegando la sua pelle metallica per avvolgere le forme e concorrere al fascino grunge dello stile industriale d’insieme, sottolineato anche dall’uso del cemento e dagli impianti lasciati a vista. Nell’informalità di questa narrazione si evince la vocazione relazionale e multidisciplinare, l’evoluzione organizzativa che ripensa gli spazi in funzione del lavoro di gruppo, della squadra, e in virtù della portabilità multidevice che svincola definitivamente dal microcosmo della scrivania personale.

Lo spazio è dinamico a partire dalle aree della Welcome Experience, all’entrata degli uffici, dove viene espresso il mondo notturno del divertimento e della musica anticipato da Energy is night. La reception non è solo luogo di passaggio ma esperienza di condivisione, lavoro, pausa e ricarica, dove è possibile beneficiare anche fisicamente delle lattine di Red Bull disponibili nei piccoli cooler di fianco alla scalinata principale. Energy is adventure e Energy is sport sono gli slogan riferiti alle aree operative, ideate per incoraggiare “i complessi processi umani” degli occupati – siano essi concentrati in attività individuali o in team – e favorire efficienza e rendimento attraverso il famigerato lateral thinking. Che qui il vocabolario visivo dell’architettura solletica certamente grazie alle configurazioni spaziali fluide, aperte, alle combinazioni grafiche di colore e inserti multimateriale, ai contrasti tra effetti di luce, opacità e trasparenze. In questa atmosfera incentivante la richiesta è di darsi e raggiungere obiettivi, ovvio. Ma il monito è di farlo senza stress, perché l’energia ha bisogno di sprizzare anche nelle aree più giocose del Take easy.

CREDITS

Client
Red Bull

Location
Milano

Interior design
Il Prisma

Furnishings
Cargo, DVO, Moroso, Pedrali, Steelcase, Viganò

Lighting (Hilite)
Artemide, Civic, Esse CI, Fagerhult, Girard Sudron, Muuto, Sammonde, Vesoi, Zero Lighting

Photo credits
Vito Corvasce