Giorgio Collection: dinamismo senza fine

Dalla definizione di una nuova collezione, Infinity, all'apertura di quattro nuovi monomarca, la crescita di Giorgio Collection si misura su più fronti, sulla scia di un percorso che sembra inarrestabile

È una realtà in costante evoluzione, Giorgio Collection, tanto sotto l’aspetto progettuale quanto nelle strategie trade internazionali. L’azienda continua a stupire, anno dopo anno, con nuove collezioni complete per il panorama abitativo, ognuna comprensiva di un’eccezionale media di 60 pezzi, con un range di prodotto che abbraccia i grandi elementi di arredo, quanto l’illuminazione, la decorazione e gli accessori. Se lo spirito Art Decò fa da leitmotiv fra tutte le proposte del brand, l’attenzione alla modernità genera di volta in volta inediti risultati stilistici che si adattano ai nuovi gusti internazionali, sulla scia di un’allure luxury e raffinato. Da questo sviluppo in itinere deriva l’ultima proposta nata in casa Giorgio Collection, la collezione Infinity a firma di Giorgio Soressi, Art Director dell’azienda.

Con Infinity Giorgio Collection introduce per la prima volta nel proprio catalogo l’acciaio cromato oro chiaro, in combinazione con il legno di mogano Makoré, contraddistinto da un particolare effetto moiré che conferisce grande profondità alla superficie. Inedito ed esclusivo, l’uso del marmo Bolivian Green (che si aggiunge agli otto già in collezione). Alla ricercatezza dei materiali si accosta un’altrettanta ricerca formale ed espressiva, che si risolve in forme geometriche accentuate e lineari: intarsi a 45° nelle ante, tagli netti tratteggiano specchi e consolle dalla base tanto eclettica da sembrare un’opera d’arte; forme piramidali nelle basi, ottagoni futuristici disegnano leggiadre librerie e basi per le credenze; monolitici volumi definiscono i grandi imbottiti, fino all’incontro di linee verticali (delle plissettature) e romboidali che contraddistinguono il letto protagonista della zona notte.

Così la cura dei dettagli, che pervade interamente living room, dining e ambiente notte, si rivela nelle finiture, uguali per l’interno come per l’esterno, negli spessori, nell’impiallacciatura di legni esotici; una specificità, quest’ultima, che qualifica da anni le proposte Giorgio Collection. Come nella collezione Alchemy, definita dalla finitura sicomoro africano tigrato, o Absolute con i suoi echi orientali derivanti dalla pregiata radica di Tamos. Due proposte che – insieme alla collezione 2017 Vision – affiancano Infinity alla kermesse del Salone del Mobile di Milano.

Il fervore produttivo dell’azienda è sostenuto parallelamente da una dinamicità sul palcoscenico internazionale e nelle sue vetrine per eccellenza: quelle espositive fieristiche, come iSaloni WorldWide Moscow e il Salone del Mobile.Milano Shanghai, a cui Giorgio Collection ha preso parte nelle precedenti edizioni e dove conferma già la sua presenza per il 2018; e quelle della distribuzione, rappresentata da showroom monomarca.

Nell’ultimo anno sono quattro le aperture di nuovi store nel mondo: in India, ad Hanoi (Vietnam), a Chengdu e Suzhou (Cina), che si aggiungono ai precedenti 38, da ultimi a Teheran e Doha. «Il nostro obiettivo per il 2018 è toccare quota 50 punti vendita Giorgio Collection – spiega il titolare, Fabio Masolo – Abbiamo appena stipulato un accordo con un nuovo partner a Mosca per aprire un monobrand in centro città, oltre a un nostro ufficio di rappresentanza, come già abbiamo fatto a New York e Shanghai. Mosca è un mercato che per noi non si è mai fermato, tutt’altro, è cresciuto». L’azienda si spinge ancora più ad Est, consolidando posizioni già stabili – come in Cina, dove tocca quota cinque monobrand nelle principali città grazie alle due ultime inaugurazioni – o mirando a mercati ancora inesplorati ma dall’alto potenziale: «Intendiamo indirizzarci in India, Sri Lanka e Africa, dove c’è ancora molto spazio di crescita – prosegue Masolo – Sono mercati che stanno maturando a livello qualitativo, di stile, di impostazione. Credo che sia il momento giusto per proporci, considerato poi che il nostro prodotto ben si accosta alle dinamiche trade. La nostra forza è infatti nel servizio, in un ottimo rapporto qualità/prezzo, e soprattutto in una consegna garantita in 48 ore». Un plus che sicuramente ha inciso nel posizionare Giorgio Collection al primo posto per vendite tra i brand di arredo presso i grandi magazzini Harrods di Londra, per il quinto anno consecutivo.