Energia fashion per ItalianCreationGroup

Giuseppe Di Nuccio è il nuovo CEO dell'azienda di Giovanni Perissinotto, un passato di successo nella moda e un ambizioso programma di sviluppo

Giuseppe Di Nuccio, nuovo CEO di ItalianCreationGroup

Il timone di ItalianCreationGroup viene oggi raccolto da Giuseppe Di Nuccio, un manager che ha nel suo palmarés brillanti risultati nel mondo del fashion di lusso – da Armani a Burberry fino all’ultima significativa esperienza che racconta dell’inversione di rotta impressa a una Borbonese in seria crisi – e che ha puntato sempre sulla diversificazione, sulla flessibilità e sullo scouting delle competenze interne, trasformando delle potenzialità in strumenti concreti.

Dopo 5 anni di acquisizioni, di strategie di posizionamento e branding di 4 aziende storiche del panorama italiano dell’arredo, è giunto evidentemente il momento di dare un “colpo di reni” decisivo e definitivo alla crescita di DriadeValcucineFontanaArte e Toscoquattro.

L’arrivo di un manager proveniente dal fashion di alta gamma riporta ItalianCreationGroup al suo concetto primitivo, alla ragione della propria nascita: conclamate eccellenze del Made in Italy riunite sotto un unico cappello, capace però di rispettare le singole peculiarità di ogni azienda e al tempo stesso di essere un corpo unico in grado di anticipare le interpretazioni sui gusti dei clienti, conservando standard di qualità ai massimi livelli.

“Sono felice e onorato di questo incarico e ringrazio il Consiglio di amministrazione di ItalianCreationGroup per la fiducia – sottolinea Giuseppe Di Nuccio. Ammiravo e già mi sono appassionato a Driade, Valcucine, FontanaArte e Toscoquattro, brand meravigliosi che con il loro heritage e i loro progetti che determinano le tendenze, scrivono la storia del lusso mondiale. Sostenere e promuovere nel mondo un’idea di autentica italianità fatta di competenze e qualità ci consentirà di rispondere ai cambiamenti che anche questo settore sta affrontando”.

La prima prova dell’ennesimo esame di maturità di ItalianCreationGroup è tra soli 40 giorni, il 17 aprile apre il Salone del Mobile e non è difficile immaginare che le aziende del gruppo (FontanaArte compresa, anche se non è l’anno di Euroluce) saranno le “osservate speciali”.

Driade, FontanaArte, Valcucine e Toscoquattro