Il lato fashionista del Gruppo Jumbo

Conversazione con Livio Ballabio, Creative Director del Gruppo Jumbo, su moda e arredo, contaminazioni ed equilibri, fedeltà alle origini e spinta internazionale. Il Gruppo è presente a Interior Mebel Kiev con il brand Gianfranco Ferré Home

Livio Ballabio

Nel vostro portfolio ci sono numerosi brand del settore fashion. Come si arriva a scegliere una griffe rispetto ad altre o, al contrario, come una griffe sceglie un’azienda come suo partner per il settore dell’arredo?

Possiamo dire che la griffe fashion e l’azienda si “scelgono” a vicenda: non si tratta di un percorso univoco ma di un processo complesso nel quale intervengono fattori diversi, tra i quali la vicinanza stilistica e la possibilità di sperimentare. Nel caso di Ferré, ad esempio, il processo è partito da noi, dall’intravedere all’interno del fashion brand, con il suo DNA e le sue caratteristiche, la possibilità di intraprendere un percorso originale finalizzato all’elaborazione di collezioni Home che siano portatrici di uno spirito nuovo rispetto ai fashion brand già presenti sul mercato.

Come si definisce lo sviluppo di una linea di interior che nasce proprio dalla moda?

Lavorare per fashion brand celebri come Cavalli, Ferré ed Etro è un onore ma anche una sfida complessa: significa interagire con creativi provenienti da settore diversi, e di conseguenza con approcci creativi diversificati. Diventa pertanto necessario aprire la propria visione del progetto a processi e risultati insoliti e inaspettati. Il punto di partenza è identificare il DNA più profondo del brand fashion, il suo background stilistico, per poi poterlo traslare e re-intrepretare nelle collezioni Home.

Ad aprile presenterete la nuova collezione casa di Etro: potete darci qualche anticipazione?
La nuova collezione Etro Home Interiors includerà un assortimento di mobili per soggiorno, sala da pranzo, camera da letto e giardino. Il tutto in linea con lo stile, la filosofia e l’eredità del brand Etro, fatto di colore, fantasia, gioia di vivere. Saranno quindi ripresi i principali pattern del brand fashion, le sue combinazioni di colori, le sue fantasie più iconiche, al fine di creare una collezione dall’eleganza unica e dallo charm irripetibile che permetta di arricchire e completare il mondo Etro, che diventa così un vero e proprio concept lifestyle da vivere e sperimentare.

Come convivono e come si equilibrano la produzione Jumbo e quella degli altri brand?

Il gruppo Jumbo è un insieme variegato dall’animo eclettico in cui convivono diverse anime e stili creativi. La presenza dei brand fashion al suo interno ci permette di arricchire e completare la nostra proposta di arredi, per fornire ai nostri clienti un’offerta ricca e diversificata, capace di soddisfare ogni stile ed esigenza. Ci sono alcune caratteristiche che accomunano tutti i brand: la ricerca della qualità, l’innovazione nelle forme e nei materiali, la capacità di sfruttare le potenzialità artistiche dell’industria manifatturiera italiana con fornitori specializzati 100% Made in Italy ma soprattutto la voglia di sperimentare.

Come a vostro giudizio si è modificata in tempi recenti l’evoluzione del gusto e come il Gruppo è riuscito a imporsi rispetto a questo cambiamento?

La capacità creativa del nostro gruppo attraversa in modo trasversale periodi storici, culture e mondi differenti. L’evoluzione del gusto va verso linee pulite ed essenziali e un approccio più minimalista e i nostri brand sono coinvolti dalle stesse dinamiche; lo spirito creativo che ci guida attualmente, infatti, ci porta verso linee più contemporanee e pulite in termini formali. Il cambiamento riguarda tutti i brand, sia quelli fashion che Jumbo Collection, il nostro marchio più classico, che da alcuni anni ha intrapreso un percorso innovativo verso uno stile più contemporaneo e rigoroso, ma sempre nel rispetto di quelle caratteristiche di esclusività che lo distinguono dagli altri brand. Un discorso a parte lo merita invece JCP, il nostro brand più sperimentale che ci permette di spaziare nel mondo del design in maniera alternativa e differenziata rispetto a ciò che oggi con il termine design viene normalmente riconosciuto.

Qual è il rapporto del Gruppo (o di alcuni suoi brand nello specifico) con i nuovi mercati internazionali, Cina in primis?

La Cina si conferma come uno sbocco commerciale fondamentale per le nostre produzioni, a conferma della totale apertura del mercato cinese nei confronti dei prodotti del Made in Italy. La presenza commerciale del Gruppo Jumbo in Cina si fonda su due pilastri: retail e collaborazione con qualificati studi di design. Il retail è la necessaria e naturale vetrina per le collezioni dei fashion brand Roberto Cavalli Home Interiors e Gianfranco Ferrè Home. I professionisti dell’architettura e dell’interior design sono il canale verso i grandi progetti nei quali il Gruppo Jumbo esprime tutta la sua capacità di produttore 100% made in Italy.

Rispetto invece ad aree più ‘storiche’ e consolidate come Russia e Ucraina?

Russia e Ucraina continuano ad offrire un importante bacino di clienti per i nostri mobili. Si conferma infatti un notevole interesse per il gusto e la capacità italiana che vengono espresse in modalità differenti in tutte le nostre collezioni e quindi punto di forza che rende ancora più appetibile la nostra produzione all’estero.

Gianfranco Ferré Home
Gianfranco Ferré Home
Jumbo Collection
Jumbo Collection
Jumbo Collection
JCP
Roberto Cavalli Home Interiors
Roberto Cavalli Home Interiors
Roberto Cavalli Home Interiors